Fare impresa

Fare impresa

La Regione Toscana sostiene l’imprenditoria giovanile con una serie di strumenti normativi e bandi attraverso i quali promuove la nascita di start up giovanili, premia i giovani che intendono costituire un’impresa agricola e infine agevola l’avvio di nuove attività da parte di giovani professionisti.

 

 start up giovanili

Giovanisì: Start up giovaniliLa Regione Toscana, nell’ambito di Giovanisì, sostiene lo start up (avviamento) delle piccole imprese giovanili operanti nei settori del manifatturgiovanisì fare impresaiero, del commercio, turismo e attività terziarie, nonchè delle imprese innovative.

Gli avvisi sostengono l’avvio di piccole imprese di giovani under 40 costituite nel corso dei due anni precedenti o da costituire entro sei mesi.

Bandi attivi*
Microcredito: finanziamento agevolato a tasso zero, non supportato da garanzie personali e patrimoniali. Attivo fino ad esaurimento fondi
Voucher per gli Avvisi del settore manifatturiero e commercio, turismo e attività terziarie nonchè delle imprese innovative (sospesi dal 1 luglio 2016)
– Vai alla pagina dedicata

*NB
Con la Delibera 581 del 21/06/2016 la Regione Toscana ha apportato delle modifiche agli strumenti di sostegno alle Start up giovanili:
A partire dal 1 luglio 2016 è sospesa la richiesta del voucher per gli Avvisi del settore manifatturiero e commercio, turismo e attività terziarie
A partire dal 1 luglio 2016 è sospeso l’Avviso per le imprese innovative. La misura ripartirà entro Agosto 2016 con nuove modalità (vedi Allegato 1 )

 

opportunita’ per giovani professionisti

Giovanisì: Fondo per giovani professionisti La Regione Toscana con la Legge n.73 del 2008 ha istituito un fondo regionale di garanzia per le professioni, per sostenere l’accesso e l’esercizio delle attività professionali, con particolare attenzione ai giovani professionisti di età non superiore a 40 anni.
La misura della garanzia è affiancata dal contributo in conto interessi quale nuovo intervento a favore di giovani professionisti e praticanti con l’obiettivo di creare migliori condizioni di accesso al credito e consentire l’avvio di nuove attività.

Il nuovo Regolamento è attivo dal 16 novembre 2015 fino ad esaurimento fondi
– Vai alla pagina dedicata

 

Fare impresa in agricoltura

 Giovanisì: Imprenditoria agricola Imprenditoria agricola
La Regione Toscana, attraverso bandi periodici legati al Piano di Sviluppo Rurale (PSR), concede finanziamenti ai giovani che intendono creare una nuova azienda agricola. Gli incentivi consentono al giovane di ottenere un sostegno per l’avvio dell’attività imprenditoriale (il cosiddetto “premio”) e al tempo stesso di accedere a più misure del PSR per ottenere dei contributi sugli investimenti. Per poter accedere al “ Pacchetto” il giovane deve: avere un’età compresa tra i 18 anni ed i 40 anni (non compiuti); insediarsi per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo azienda assumendosi la piena responsabilità giuridica, civile e fiscale; possedere conoscenze e competenze professionali adeguate acquisendo la qualifica di IAP (Imprenditore Agricolo Professionale); presentare un piano aziendale per lo sviluppo dell’attività dell’azienda agricola.
Nuovo bando in attivazione entro luglio 2016

Giovanisì: Banca della terra Banca della terra
La Regione Toscana nell’ambito del progetto Giovanisì promuove la “Banca della terra”, uno strumento che, insieme al premio di primo insediamento per giovani agricoltori agevola coloro che intendono costruire il proprio percorso professionale nel settore dell’agricoltura.
– Vai alla pagina dedicata

 

 

 

 


 

Altre opportunità per le imprese in toscana

 

 



Trio per giovanisÌ

Trio per Giovanisi