Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Tirocini

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove, con bandi periodici, l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro favorendo, attraverso un cofinanziamento, l’attivazione di tre tipologie di tirocinio: tirocini non curriculari, tirocini curriculari e praticantati finalizzati all’accesso alle professioni. I soggetti ospitanti (quali ad es. aziende private o studi professionali) possono infatti richiedere un cofinanziamento regionale a copertura (totale o parziale) del rimborso spese mensile erogato al giovane tirocinante, secondo i requisiti previsti dal rispettivo bando. Per i tirocini attivati in favore di disabili (vedi art. 1 della L. n. 68/1999) o svantaggiati (art. 17 bis, comma 5 lettera B della LR n. 32/2002) il cofinanziamento è a totale copertura del rimborso dovuto al giovane.
I bandi sono rivolti ai giovani fino a 29 anni (32 nel caso dei tirocini curriculari) e sono finanziati con risorse del POR FSE 2014/2020, del Programma Garanzia Giovani e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC).

Covid-19: bando per tirocini e praticantati sospesi

SCADE: Attivo fino a esaurimento fondi

Tirocini non curriculari

SCADE: Attivo fino a esaurimento fondi

Praticantati retribuiti

SCADE: Attivo fino a esaurimento fondi

Ammissibilità al rimborso dei soggetti ospitanti

image1

Il tirocinio? Un trampolino verso il futuro

Stefano

Diploma, tirocinio e contratto a tempo determinato (per adesso). È quanto accaduto a Stefano, giovane…

Leggi tutta la storia