Eventi

Rock Contest, il 1 dicembre la finale dove sarà assegnato anche il Premio FSE/Giovanisì
La finale all’Auditorium Flog di Firenze con sei band in gara che saranno valutate da una giuria di stelle della musica italiana come I Ministri e Maria Antonietta

Pubblicato da dbernacchioni il 29 novembre 2018

Un parterre di star dell’indie insieme sul palco per un evento senza eguali in Italia: è tutto pronto per la finalissima del 30° Rock Contest, in programma sabato 1 dicembre ore 21 all’Auditorium Flog. La serata sarà in diretta su Controradio (FM 93.6 – 98.9) e sulla e in video pagina FB di Controradio Firenze a partire dalle 21.

Organizzato da Controradio e Controradio Club in collaborazione con Comune di Firenze, Regione Toscana e SIAE, il Rock Contest è il più longevo concorso per gruppi musicali emergenti della penisola. E proprio per celebrare il suo trentesimo anniversario, quello sul palco della Flog sarà un concerto unico, che celebrerà la storia degli Offlaga Disco Pax, vincitori del contest fiorentino nel 2004, la cui carriera si è prematuramente interrotta per la morte di Enrico Fontanelli, al quale è dedicata l’intera edizione del concorso.

Dario Brunori, Tre Allegri Ragazzi Morti, Colapesce, Bologna Violenta, Alessandro Baronciani e Thomas Koppen di Tante Anna, saranno sul palco con Max Collini e Daniele Carretti per rivivere la storia del gruppo, partendo dai brani presentati al Rock Contest fino al fulminante esordio “Socialismo Tascabile” e ai pezzi più significativi del loro repertorio.

In gara, per aggiudicarsi il titolo di migliore band emergente d’Italia 2018, ci sono sei formazioni che provengono da tutto lo stivale: i Giunto di Cardano con il loro suono alternativo sporcato da venature “hard rock” da Foggia; il grossetano Gabriele Bernabò con il suo indie pop sintetico e psichedelico; l’ex /handlogic Vieri, da Firenze, con le sperimentazioni tra jazz ed elettronica. E ancora, l’elettronica diretta dei genovesi Banana Joe, l’indie sofisticato e cinematico dei trentini L’Opera di Amanda e lo psych folk degli imolesi The Floating Ensemble. La rosa dei finalisti, che ha passato le eliminatorie e le semifinali sfidando altre trenta band tra le oltre ottocento iscritte, sarà valutata da una giuria composta da nomi illustri del giornalismo musicale italiano e da affermati musicisti, tra cui Divi e Dragogna de I Ministri, Maria Antonietta, i talent scout di Woodworm, Picicca e Audioglobe.

In palio ci sono 10.000 euro totali, da investire in produzioni musicali: il Rock Contest finanzia, infatti, con 2.000 euro il progetto che si aggiudicherà il primo premio, ma non è tutto. Nell’ambito della campagna di informazione sugli interventi del FSE (Fondo Sociale Europeo) e sulle altre opportunità di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, è stata istituita la sezione speciale denominata Premio FSE/Giovanisì, che assegnerà 3.000 euro all’artista o band partecipante che ha prodotto il brano, cantato in italiano, che meglio esprime la condizione giovanile, mentre SIAE, all’interno di un rodato rapporto di collaborazione, premierà con 2.000 euro la miglior composizione musicale. Si conferma anche lo speciale Premio Ernesto De Pascale per la migliore canzone in italiano, dedicato alla memoria della voce storica di Rai Stereonotte. Il vincitore potrà registrare il brano nei prestigiosi Sam Studi di Registrazione. Tutti i gruppi musicali giunti alle semifinali usufruiranno della distribuzione fisica e digitale del partner Audioglobe. In omaggio ai primi 200, il CD di Rock Contest 2017 e, ai primi 100, il manifesto Rock Contest firmato dal disegnatore Alessandro Baronciani e dagli altri musicisti.

Premio “FSE/Giovanisì”: le parole di Monica Barni, vicepresidente della Regione Toscana con delega alla cultura

“Con questa iniziativa vogliamo far conoscere, in un contesto come quello del Rockcontest capace di aggregare tanti giovani, le molte opportunità messe a disposizione dal Fondo sociale europeo e dalla Regione Toscana. Sperimentiamo così una modalità innovativa di comunicazione verso i giovani, utilizziamo il linguaggio musicale e la sua capacità di aggregazione per raggiungere un numero sempre maggiore di potenziali destinatari degli interventi del Fondo europeo in Toscana. Ci rivolgiamo soprattutto alle fasce più deboli e più difficilmente raggiungibili con i canali istituzionali più tradizionali, come ad esempio i Neet e i Drop-out. Si tratta di opportunità che possono aiutare i giovani a conquistare indipendenza e autonomia, scoprire o valorizzare il loro talento, orientarsi ed avvicinarsi al mondo del lavoro, perfezionare gli studi, offrire una formazione adeguata per trovare il lavoro migliore e più qualificato”.

Per esortare i giovani a informarsi su tirocini, formazione professionale, voucher per l’alta formazione, borse di studio, servizio civile, apprendistato, interventi a favore dei giovani professionisti la Regione Toscana con l’FSE e Giovanisì ha preparato e diffuso videoclip, una cartolina e altri strumenti informativi durante tutta la campagna legata al premio.
– Vai al comunicato di Toscana Notizie

Tutti i brani e le schede dei gruppi sono consultabili online su: www.rockcontest.it/edizione-2018/
Info finale: www.rockcontest.it/30-rock-contest-la-grande-finale

Rock Contest 2018 è organizzato dall’emittente radiofonica Controradio e dall’associazione Culturale Controradio Club con la collaborazione di Regione Toscana, Comune di Firenze e con il sostegno di SIAE. Sponsor tecnici: Audioglobe, Woodworm Label, Sam Studi di Registrazione, Dophix Guitar Handmade Effects.

 

Fonte: sito web Rock Contest e Toscana Notizie

Pubblicato il 29 novembre 2018