Tirocini

12 Tirocini formativi presso le strutture della Giunta Regionale

Pubblicato da giovanisi il 2 maggio 2012

La Regione Toscana informa, mediante apposito avviso pubblico, di attivare n. 12 Tirocini formativi presso le strutture della Giunta regionale rivolti ai giovani laureati.

Elenco dei progetti di attività di studio e ricerca nell’ambito dei quali saranno attivati tirocini formativi
I tirocini formativi saranno attivati indicativamente nel periodo maggio-giugno 2012 e si svolgeranno presso le Direzioni generali della Giunta e l’ Avvocatura regionale.

I tirocini si svolgeranno nell’ambito dei progetti di studio e ricerca individuati nell’ allegato A – elenco tirocini per ciascuna Direzione generale.

 

Soggetti proponenti
I soggetti che possono presentare domanda ad una delle Direzioni generali di cui sopra al fine di promuovere specifici tirocini formativi nell’ambito dei progetti di attività in precedenza indicati sono i seguenti:
a) i centri per l’impiego;
b) gli enti bilaterali;
c) le associazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori;
d) le università;
e) i soggetti non aventi scopo di lucro iscritti nell’elenco regionale dei soggetti accreditati per lo svolgimento di servizi al lavoro;

 

Definizione dei progetti formativi
I tirocini hanno la durata massima di sei mesi; il numero di ore minimo da svolgere per ogni tirocinio è concordato tra le parti interessate in ogni singolo progetto formativo, in una misura non inferiore alla media di 25 ore settimanali.

I tirocini sono destinati ai laureati entro 12 mesi dal conseguimento del diploma.

Il termine ultimo per il calcolo dei dodici mesi coincide con l’ultimo giorno utile per la firma della convenzione e del progetto formativo di cui al punto 6 dell’avviso (14/06/2012).

I candidati, pertanto, oltre ad essere laureati entro la data di scadenza dell’avviso, devono aver conseguito il titolo di studio con decorrenza dal 14/06/2011.

Sono esclusi coloro che abbiano già svolto tirocini formativi presso la Giunta regionale, o abbiano già usufruito di una borsa di studio bandita dalle strutture della Giunta regionale o dall’ex ARSIA.

 

Rimborso
Ai tirocinanti sarà attribuito un rimborso spese pari a € 500,00 mensili al lordo delle ritenute; i rimborsi saranno erogati dal Settore Amministrazione del personale su specifica comunicazione e liquidazione delle singole Direzioni generali.

 

Modalità di trasmissione dei progetti formativi
Nel caso in cui le richieste di attivazione dei tirocini superino il numero massimo stabilito complessivamente con il presente avviso le stesse saranno accolte fino al raggiungimento di detto numero, garantendo all’interno di ciascuna Direzione generale un’equa ripartizione tra i soggetti promotori richiedenti.

La richiesta di adesione da parte dei soggetti promotori deve esplicitare la proposta di progetto formativo nell’ambito del progetto di attività, redatta utilizzando la modulistica reperibile nella sottostante sezione ‘Documentazione’; in allegato alla richiesta dovrà essere trasmesso il curriculum formativo di uno o più aspiranti tirocinanti.

I soggetti promotori possono presentare la candidatura di ogni singolo tirocinante per un solo progetto formativo. Nel caso in cui il nominativo dello stesso candidato compaia in più domande, anche se presentate da diversi soggetti promotori, sarà considerata ricevibile solo l’ultima, ( fa fede il n. di protocollo) tra quelle presentate entro i termini.

 

Termini e come inviare la domanda
La domanda di partecipazione, redatta utilizzando il modulo allegato, deve essere spedita a mezzo di raccomandata entro il giorno 21/05/2012 ed indirizzata alla Direzione Generale interessata al tirocinio. A tal fine fa fede la data del timbro postale di partenza.
Sull’esterno della busta dovrà essere riportata la dicitura: DOMANDA PER TIROCINIO FORMATIVO 2012.

 

Ulteriori modalità per presentare la domanda
La domanda può anche essere presentata o trasmessa con le seguenti modalità alternative:
a) a mano presso la Direzione generale interessata al tirocinio, di cui al paragrafo 1) del presente avviso.
b) in via telematica esclusivamente con una delle seguenti modalità alternative:

1. mediante identificazione del soggetto proponente attraverso il sistema informatico regionale denominato Ap@ci collegandosi al seguente indirizzo: http://web.e.toscana.it/apacib.
In fase di invio della comunicazione è necessario compilare il campo oggetto con la seguente dicitura: DOMANDA DI TIROCINIO FORMATIVO 2012, in caso contrario la domanda non è ammissibile.
Per le domande inviate tramite Ap@ci fa fede la data di invio.

2. trasmessa mediante la propria casella di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: regionetoscana@postacert.toscana.it; è necessario che nell’oggetto della trasmissione compaia la seguente dicitura: DOMANDA DI TIROCINIO FORMATIVO 2012, in caso contrario la domanda non è ammissibile.

Nel caso in cui si scelga la trasmissione con modalità telematiche (lettera b):
– non dovrà procedersi all’inoltro dell’istanza anche in forma cartacea, in caso contrario la domanda cartacea sostituisce a tutti gli effetti quella digitale;
– l’Amministrazione potrà scegliere di effettuare le comunicazioni, o al domicilio fisico o al domicilio di posta elettronica .

Le domande presentate oltre il termine di scadenza sopra indicato sono irricevibili, fatto salvo quanto previsto nel paragrafo delle disposizioni finali.

 

Commissione ed elenco dei progetti formativi scelti
Ogni Direzione generale della Giunta regionale valuta, sulla base dei contenuti del progetto formativo proposto e del curriculum formativo dell’aspirante tirocinante, le richieste che intende accogliere e quindi da sottoporre all’attenzione di un’apposita Commissione.

La Commissione, formata da un rappresentante per ciascuna direzione generale interessata e dal dirigente del settore Organizzazione, reclutamento e assistenza normativa, si riunisce indicativamente entro dieci giorni lavorativi dalla data di scadenza dell’avviso e approva a maggioranza dei presenti l’elenco dei progetti formativi individuati da ogni Direzione generale.

Le singole Direzioni generali provvederanno a comunicare ai soggetti promotori l’esito della valutazione dei progetti presentati.

 

Convenzioni
Indicativamente entro i 7 giorni lavorativi successivi all’approvazione ogni direttore generale provvede alla firma delle convenzioni e dei progetti formativi con i soggetti proponenti, secondo lo schema di convenzione

I soggetti promotori, relativamente alle domande accolte, si impegnano a stipulare la convenzione secondo lo schema di cui al precedente capoverso.

 

Documentazione
Avviso pubblico
Allegato A – elenco tirocini
Progetto formativo
Curriculum formativo
Schema di convenzione

 

Indirizzi direzioni generali

Direzione generale della presidenza – Piazza Duomo, 10 Firenze

Direzione Generale Organizzazione e risorse – Via di Novoli, 26 Firenze

Direzione generale sviluppo economico – Via Luigi Carlo Farini, 8 Firenze

Direzione generale diritti di cittadinanza e coesione sociale – Via Taddeo Alderotti, 26 N Firenze

Direzione generale politiche territoriali e ambientali – Via di Novoli, 26 Firenze

 

Per maggiori informazioni:
Numero verde Giovanisì 800 098 719 (lun-ven, ore 9.30-16)
info@giovanisi.it

 

Pubblicato il 2 maggio 2012