Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

Fino al 30 giugno 2019 sarà possibile candidarsi ai “Tirocini Schuman”, per svolgere un periodo di tirocinio presso il Parlamento Europeo o una sede distaccata di quest’ultimo. L’obiettivo dell’iniziativa, promossa sempre dal Parlamento, è quello di contribuire all’istruzione e alla formazione professionale dei cittadini dell’UE e per conoscere gli organi della politica europea.

I tirocini attivati avranno una durata di 5 mesi e si svolgeranno nel periodo compreso tra 1° ottobre 2019 e il 28/29 febbraio 2020. Tendenzialmente, delle circa 21.000 persone che ogni anno si candidano per svolgere un tirocinio al Parlamento europeo, ne vengono selezionate 900.

Per i tirocinanti italiani è previsto un rimborso mensile di 1.288,94 euro.

N.B. I tirocini Schuman sono attivati ogni anno in due distinti momenti. Rispetto a quella segnalata, una nuova finestra per candidarsi sarà disponibile a novembre.

A chi sono rivolti
Possono candidarsi giovani che hanno compiuto 18 anni e hanno conseguito un diploma universitario in possesso dei seguenti requisiti:

  • possedere le competenze linguistiche richieste
  • fornire un estratto del casellario giudiziale
  • non aver lavorato per più di due mesi consecutivi in un’istituzione o in un organo dell’UE
  • non aver effettuato una visita di studio o di ricerca nei sei mesi precedenti l’inizio del tirocinio

Come partecipare
La candidatura è gratuita ed è necessario accedere alla pagina dedicata (in lingua inglese), scegliendo una delle offerte proposte. Ogni candidato può fare domanda per un massimo di 3 progetti.

Quando
Sarà possibile presentare domanda entro il 30 giugno 2019.

Per informazioni

 

Fonte: Parlamento Europeo

Lascia un commento