Blog Giovanisì - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Fare impresa, Studio e formazione

Progetto Impfut: corsi sull’autoimprenditoria per under 29 e over 30

Pubblicato da Fondazione Spazio Reale il 28 Maggio 2019

save the datePromosso dall’agenzia formativa Spazio Reale Impresa Sociale, in collaborazione con Euroteam Progetti s.a.s. e FILO Firenze Locations & Academy s.r.l., il percorso Imfut: un’impresa il tuo futuro è un progetto gratuito sull’autoimprenditoria (è possibile iscriversi fino al 31 dicembre 2019) contraddistinto da due linee d’intervento distinte, rivolte rispettivamente ai giovani tra i 18 e i 29 anni e agli over 30.

L’obiettivo del progetto è quello di accompagnare ogni partecipante nella stesura del Business Plan con la messa a fuoco e la valutazione di tutti gli elementi che determinano la cantierabilità dell’idea imprenditoriale, consolidare le competenze per l’avvio e la gestione di un’attività in proprio (mind set imprenditoriale), stimolare all’innovazione ed alla crescita digitale e tecnologica e rafforzare la capacità di costruire reti di relazioni. Il risultato finale atteso è la stesura definitiva del business plan per l’impresa o lavoro autonomo per ciascun partecipante.

Il partenariato favorirà l’incrocio di domanda ed offerta, matching stimolato con forza anche dalle azioni di networking, dai workshop e dalle attività di disseminazione, affinché le idee imprenditoriali in campo possano avere la massima visibilità sul territorio. Il principale risultato atteso in termini di miglioramento della condizione professionale/occupazionale dei destinatari è che tutti i partecipanti coinvolti raggiungano lo sviluppo di un business plan completo e solido, acquisendo competenze strategiche per il mercato del lavoro e competitività.

La partecipazione al progetto è gratuita, in quanto il progetto è finanziato con le risorse del POR FSE Toscana 2014-2020 e rientra nell’ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it) il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

Il progetto
Il progetto Impfut prevede una serie di attività non formative (desk operativo, seminari, workshop) e una serie di attività formative.

Le attività formative prevedono una formazione individuale per un totale di 66 ore:

  •  Formazione e Accompagnamento alla stesura del Business plan (36 ore): che comprende Analisi di Mercato (quindi analisi del contesto competitivo, analisi dei clienti e segmentazione). Le materie trattate saranno: Marketing mix dell’impresa (8 ore), Piano economico finanziario: piano degli investimenti, analisi dei costi e stima della congruità dei prezzi (8 ore), Adempimenti e forme giuridiche (4 ore), Comunicazione (4 ore), Affiancamento al Business Plan (4 ore), Consulenze tecniche specifiche legate ai settori di attività (4 ore), Mentoring per lo start-up (4 ore)
  • Inglese per l’impresa (8 ore): composto da “Il glossario dell’imprenditore”, incentrato sull’arricchimento della terminologia focalizzandosi sulla traduzione degli strumenti di promozione dell’impresa, e  “Conversazione”, simulazione di situazioni lavorative – partecipare ad una fiera, rispondere ad un ordine/prenotazione, la conversazione telefonica, le mail formali, preparare un pitch in inglese della propria azienda.
  • Informatica (6 ore): Web marketing, l’uso dei social network per la promozione dell’impresa, la scelta del software e dell’hardware dell’azienda, le soluzioni cloud.

Rientrano nelle attività formative anche le visite aziendali in imprese di settore (sono previste 2 visite di 8 per ciascun partecipante).

Per quanto riguarda invece le attività non formative: per i partecipanti alle attività formative, sono previste inoltre attività non formative, come desk operativo, seminari informativi per l’approfondimento di specifiche tematiche sull’autoimprenditorialità e workshop, “azioni ponte” per lo stimolo all’innovazione, al networking, al confronto, al matching con il mondo delle imprese, agli approfondimenti di settore.

Le iniziative promosse nell’ambito del progetto si svolgeranno nelle seguenti sedi:

  • Fondazione Spazio Reale Impresa Sociale, Via di San Donnino, 4/6 – 50013 Campi Bisenzio (FI)
  • Euroteam Progetti Sas, Via della Spada, 3, Firenze

Alla fine del percorso formativo verrà rilasciato un attestato di frequenza solo se il partecipante avrà frequentato almeno il 70% delle ore previste. La frequenza ai corsi è obbligatoria.

I prossimi seminari
Tra maggio e luglio 2019 sono tre i seminari che a cui sarà possibile partecipare:

  • 29 maggio 2019: “Trovare i soldi per realizzare il proprio progetto di impresa: tutto quello che devi sapere per accedere ai finanziamenti pubblici”
  • 16 giugno 2019: “Il Business Model Canvas: lo strumento per fare il piano della tua impresa”
  • 10 luglio 2019: “Adempimenti: il percorso burocratico per aprire una impresa”

A chi è rivolto
Possono prendere parte al progetto, e di conseguenza seguire le iniziative da esso promosse, i cittadini residenti in Italia inattivi, inoccupati, disoccupati, non iscritti a un corso di studi o di formazione, con un’idea di business in tutti i settori economici (eccetto pesca e sanità) che non abbiano ancora costituito la propria attività di impresa.

Come specificato in precedenza, il progetto prevede due linee di intervento:

Come partecipare
La partecipazione al progetto e alle iniziative ad esso connesse è gratuita. È necessario comunque iscriversi, compilando la domanda d’iscrizione (scaricabile in formato pdf al seguente link) e inviandola insieme a una breve descrizione dell’idea imprenditoriale all’indirizzo mail: formazione@spazioreale.it 

Le domande saranno accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili, previa constatazione del possesso dei requisiti minimi di accesso. Sono previsti 30 partecipanti (15 under 29 e 15 under 30). La formazione individuale partirà non appena la domanda di iscrizione sarà ricevuta e accettata, e sarà calendarizzata in base alle esigenze dei docenti e del singolo partecipante.

Quando
Il termine ultimo per presentare le domande di partecipazione al progetto è il 31 dicembre 2019, ma l’organizzazione accetterà comunque domande fino ad esaurimento posti disponibili.

Per informazioni

Pubblicato il 28 Maggio 2019

Lascia un commento