Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

In attivazione

Per favorire l’accesso alle professioni ordinistiche di giovani dai 18 ai 29 anni, la Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove lo svolgimento di praticantati retribuiti presso studi professionali, soggetti privati o enti pubblici, mediante un cofinanziamento regionale.

Con questo bando (vedi Decreto n.19709 del 25-11-2019), i soggetti ospitanti possono richiedere un cofinanziamento regionale di 300 euro, nel caso in cui decidano di retribuire con almeno 500 euro mensili i giovani che svolgono il praticantato, obbligatorio e non obbligatorio, secondo i rispettivi ordinamenti, per l’accesso alle professioni ordinistiche.
Il cofinanziamento raggiunge i 500 euro, se il praticantato è attivato in favore di soggetti disabili o svantaggiati.

Le domande di contributo, da parte dei soggetti ospitanti, possono essere presentate dal 10 dicembre 2019.