Europa

DiscoverEU: riapre il concorso per diciottenni per viaggiare gratis in Europa

Pubblicato da dbernacchioni il 5 Aprile 2019

“Il più bel viaggio, è quello che non è stato ancora fatto”.
Loick Peyron

DiscoverEU è una iniziativa dell’Unione Europea per far scoprire l’Europa ai giovani 18enni. Un biglietto per viaggiare in tutto il continente, spostandosi principalmente in treno, alla scoperta dei bellissimi paesaggi europei, confrontandosi con culture ed indentità diverse.

I giovani possono fare domanda per vincere il pass DiscoverEU, durante le varie aperture che hanno luogo ogni anno. La prossima sarà attiva dal 2 maggio (ore 12.00) fino al 16 maggio 2019. Ai giovani selezionati, la Commissione Europea fornirà dei pass per esplorare l’Unione Europea, nel periodo tra il 1° agosto 2019 e il 31 gennaio 2020, al massimo per un mese.

Nel 2018 sono stati quasi 30.000 i giovani che hanno beneficiato di questa opportunità e la Commissione Europea prevede di selezionarne almeno 20.000 per il 2019.
Una esperienza unica, irripetibile, per viaggiare gratuitamente in Europa, godendo della libertà di movimento interna all’Unione e scoprendo la ricchezza e la varietà culturale che caratterizzano il continente.

Chi può presentare domanda?
Possono presentare domanda i giovani nati tra il 2 luglio 2000 (incluso) e il 1º luglio 2001 (incluso), in possesso della cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione europea e disposti a viaggiare tra il 1° agosto 2019 e il 31 gennaio 2020.

Come presentare domanda?
Per partecipare, dal 2 maggio comparirà il pulsante “Partecipa”su questa pagina. Sarà possibile candidarsi fino al 16 maggio 2019.

DiscoverEU è anche social
Proprio per condivedere le storie e i resoconti delle esperienze di viaggio, la Commissione Europea ha creato un gruppo Facebook, al quale i giovani viaggiatori selezionati sono invitati ad aderire.

Informazioni
Portale europeo per i giovani – #DiscoverEU
– Consulta le FAQ
– Visita il gruppo Facebook dedicato

Rubrica a cura dell’Area Progettazione e attività europee dell’Ufficio Giovanisì
Visita la pagina Europa di Giovanisì

 

Pubblicato il 5 Aprile 2019