Giovanisì+

Giovanisì a Napoli per raccontare il percorso partecipativo “Youth Worker di nuova generazione”

Pubblicato da giovanisi il 28 marzo 2018

Giovedì 5 aprile 2018 Giovanisì sarà ospite a Napoli all’evento “Focus Youth Workers”, organizzato nell’ambito delle attività previste dall’Osservatorio Regionale delle Politiche Giovanili,  coordinato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Regione Campania e dall’Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di Scienze Politiche Sociali e della Comunicazione-Osservatorio OCPG.
L’obiettivo della due giorni (5-6 aprile) è discutere e confrontarsi sul lavoro degli Youth Workers e sui percorsi di riconoscimento delle figure professionali nel campo dell’animazione socio-educativa.
Un incontro tra esperti ed operatori del settore giovanile provenienti da diverse regioni italiane, tra cui Piemonte, Sicilia, Liguria, oltre alla Toscana, per condividere buone esperienze sullo youth worker, anche ai fini di un percorso di riconoscimento formale di questa figura in Campania.

Laura Mazzanti, dello staff Giovanisì, racconterà il percorso partecipativo “Youth Worker di nuova generazione”, promosso da Giovanisì in collaborazione con Associanimazione.
Il progetto, avviato a dicembre 2017, ha già svolto 4 tappe sul territorio toscano e si concluderà con un evento di restituzione finale ad aprile a Firenze.
Dalla Toscana, oltre all’Ufficio Giovanisì,  parteciperà anche Fabrizio Fioretti, operatore giovanile della Rete Ergo che ha seguito attivamente il percorso Youth Worker toscano.

I lavori affronteranno le questioni oggetto di dibattito europeo, nazionale e regionale riguardo ai requisiti, alle competenze e alla varietà di esperienze per i diversi ambiti di intervento e riguardo a come certificare le competenze acquisite sul campo da parte degli operatori in vista di una qualifica riconosciuta.

Tra i principali temi discussi:

  • processo autovalutativo degli youth worker
  • analisi del fabbisogno formativo a partire dalle aree su cui l’autovalutazione degli youth worker evidenzia mancanze o debolezze
  • definizione di una scheda identificativa del profilo dello youth worker ai fini del riconoscimento formale della figura professionale
  • primo confronto e raccordo tra gli attori coinvolti, a livello inter-regionale, in merito a un progetto di percorso formativo sperimentale connesso al riconoscimento del profilo professionale.

Quando e dove:
5 aprile (14.30 – 19.30) e 6 aprile 2018 (9.15 – 17.00)
c/o Museo della Pace MAMT
La partecipazione è riservata ai soggetti invitati

Informazioni:
Vai alla pagina dedicata
Scarica il programma
Consulta l’elenco dei partecipanti

Pubblicato il 28 marzo 2018