Giovanisì+

Treno della memoria 2017
La X edizione con 501 studenti delle Scuole Superiori e 60 universitari

Pubblicato da giovanisi il 19 gennaio 2017

Il fischio del capotreno è alle ore 12 del 23 gennaio 2017 dalla stazione fiorentina di Santa Maria Novella.
Era il 2002 quando la Toscana, apripista per molte altre Regioni, fece partire il primo treno diretto verso i campi di Auschwitz e Birkenau, in Polonia.
Anche nel 2017 la Regione Toscana ripropone il “Treno della Memoria”, una importante iniziativa che coinvolge le scuole e le università toscane ormai da dieci anni e che rientra tra le attività promosse da Giovanisì, il progetto regionale per l’autonomia dei giovani.

Un viaggio-studio dedicato ai giovani nei luoghi dello Sterminio per far conoscere ai giovani ciò che è avvenuto nel cuore dell’Europa durante la guerra, affinché la memoria attiva di questa pagina di storia possa continuare a vivere.
Un treno “speciale”, quello dell’edizione 2017 dedicato a  e Primo Levi realizzato in collaborazione con il Museo della Deportazione di Prato, diretto ad Auschwitz. A bordo ci saranno ben 501 studenti (e 60 insegnanti) provenienti da 59 scuole superiori di tutte e dieci le province della Toscana e 60 studenti universitari dei tre atenei di Firenze, Pisa e Siena, nonché diversi rappresentanti istituzionali e di associazioni.  In tutto, compreso il personale di supporto, 750 persone partiranno alla volta di Auschwitz.

Sul treno saranno presenti anche diverse comunità e associazioni: Comunità ebraica di Firenze e Pisa; Associazione Azione Gay e Lesbica; Comunità Rom e Sinti di Firenze e di Prato; Associazione Nazionale ex Deportati (ANED) sezioni di Firenze, Prato, Pisa, Empoli; Associazione Nazionale Internati (ANEI); Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI).

Oltre alla visita ai campi di concentramento e al Museo, durante i giorni del soggiorno a Cracovia, gli studenti parteciparanno ad attività formative e culturali. Il rientro a Firenze è previsto il 27 gennaio, giorno della memoria e della liberazione del campo di Auschwitz da parte dell’Armata Rossa.

Informazioni
Vai allo SPECIALE dedicato al Treno della Memoria 2017 a cura di Toscana Notizie
Pubblicato il 19 gennaio 2017