Lavoro

Servizi per la prima infanzia 2016/2017: bando rivolto ai Comuni toscani
Le amministrazioni comunali possono presentare domanda fino al 15 aprile 2016

Pubblicato da giovanisi il 3 marzo 2016

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove un avviso rivolto ai Comuni toscani per sostenere e ampliare l’offerta dei servizi educativi per la prima infanzia (3-36 mesi) sul territorio toscano (vedi Decreto n.735 del 23-02-2016) per l’anno educativo 2016/2017 (settembre 2016-agosto 2017).

L’Avviso pubblico ha come obiettivo non solo di agevolare i nuclei familiari con minori, ma anche di assicurare condizioni necessarie a favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, soprattutto nei confronti delle donne. I comuni posso presentare domanda fino al 15 aprile 2016 e le risorse disponibili sono 9.867.251 euro – a valere sul POR Obiettivo “ICO” FSE 2014-2020.

Tipologie di intervento
Il sostegno all’offerta dei servizi per l’infanzia avviene attraverso l’assegnazione di contributi alle amministrazioni comunali che li utilizzeranno poi per realizzare due attività:

  • consolidamento ed ampliamento delle opportunità di offerta dei servizi comunali attraverso il sostegno alle amministrazioni comunali nella gestione diretta ed indiretta mediante appalto o concessione dei servizi (azione 1)
  • sostegno dell’offerta di servizi educativi per la prima infanzia accreditati pubblici non comunali e privati accreditati, attraverso l’acquisto di posti-bambino da parte delle amministrazioni comunali mediante convenzionamento con le strutture educative (azione 2).

I destinatari ultimi delle azioni previste sono i bambini, residenti in un Comune della Toscana, in età utile (3-36 mesi) per la frequenza di servizi per la prima infanzia.

Chi può presentare domanda?
Possono presentare domanda i Comuni, sia singolarmente che mediante esercizio associato, svolto con Unioni di Comuni (come stabilito dall’articolo 20 della legge regionale n.68/2011 )

Come partecipare al bando
Per presentare domanda, i Comuni interessati devono compilare il progetto preliminare (allegato B), sottoscrivendolo digitalmente e allegando copia del documento di identità del firmatario.  La documentazione richiesta deve essere trasmessa via PEC al Settore Educazione e istruzione della Regione Toscana fino al 15 aprile 2016.  L’indirizzo al quale inviare la documentazione è regionetoscana@postacert.toscana.it, indicando come dicitura: AVVISO SOSTEGNO PRIMA INFANZIA a.e. 2016/2017.

Documentazione

Informazioni    
Settore Educazione e istruzione
progetto.conciliazione@regione.toscana.it
vai alla pagina dedicata sul sito di Regione Toscana

Ufficio Giovanisì
info@giovanisi.it
Numero verde 800 098 719 (lun-ven: 9.30-16)

 


Striscia loghi FSE

Pubblicato il 3 marzo 2016