Fare impresa

Pmi, opportunità e strumenti: tour di presentazione ad Arezzo, Grosseto e Siena

Pubblicato da giovanisi il 9 gennaio 2015

Riparte dopo la pausa festiva il viaggio nei centri vitali dell’economia toscana partito lo scorso novembre per presentare le opportunità e gli strumenti che sono stati o stanno per essere messi in campo con l’obiettivo di rilanciare la competitività delle piccole e medie imprese.

Il calendario degli appuntamenti si riapre martedì 13 gennaio, dalle 9.30 alle 12.30 ad Arezzo, dove l’assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini aprirà i lavori presso la Borsa Merci, in piazza Risorgimento 23.
Si proseguirà giovedì 15 gennaio, con una presentazione a Grosseto dalle 9.30 alle 12.30 presso Palazzo Aldobrandeschi, in piazza Dante Alighieri, cui seguirà, nel pomeriggio, un nuovo incontro a Siena, dalle 15 alle 18, presso Palazzo Patrizi, in via di Città 75.
L’assessore sarà accompagnato dai dirigenti della Regione che illustreranno tutte le opportunità per le piccole e medie imprese, dal progetto pilota Start Up House, al fondo rotativo prestiti (Furp), al Fondo di garanzia, ai voucher per i servizi innovativi per le Pmi, dai protocolli di insediamento al bando per l’internazionalizzazione, d ai tirocini per l’artigianato artistico ai contributi per l’efficientamento energetico.
In tutte le tappe (vedi programma) sarà possibile un confronto fra i relatori e la platea dei partecipanti, che potranno porre domande per specifici approfondimenti.
“Dopo aver registrato più di mille presenze sul territorio per la presentazione del nuovi bandi per ricerca sviluppo e innovazione – spiega l’assessore alle attività produttive – vogliamo presentare le nuove opportunità che grazie alle risorse, sia regionali che comunitarie, saranno disponibili da subito per rimettere in moto l’economia e, in particolare, sostenere gli investimenti delle piccole, medie e piccolissime imprese nell’innovazione, nell’internazionalizzazione e favorire la nascita di nuove iniziative imprenditoriali”.
Un insieme di iniziative su cui la Regione convoglia poco meno di 30 milioni complessivi di risorse, che si aggiungono a quelle già stanziate per finanziare i tre bandi per ricerca, sviluppo e innovazione grazie alla scelta della Regione, unica nel panorama nazionale, di anticipare circa 82 milioni di risorse di programmi comunitari per il 2014-20 con il proprio bilancio.

Vai al  programma completo del tour

Comunicato stampa di Barbara Cremoncini, Toscana Notizie

 

Pubblicato il 9 gennaio 2015