Tirocini

Con Giovanisì la Toscana punto di riferimento per linee guida nazionali sui tirocini

Pubblicato da l.calugi il 23 gennaio 2013

Un’occasione importante per la definizione di un documento unitario delle Regioni a sostegno delle politiche giovanili dell’Unione europea: è questo il senso, secondo l’assessore al lavoro della Regione Toscana del workshop “Investire nei giovani per l’Europa di domani”, organizzato dalla Regione Toscana nella sua sede di Bruxelles. All’iniziativa hanno partecipato il presidente della Regione Toscana, il commissario europeo per l’occupazione e gli affari sociali Laszlo Andor, esponenti del Parlamento europeo, del Comitato delle Regioni e rappresentanti di Galles (Regno Unito), Finlandia, Spagna, Baden Wuettemberg (Germania).

L’assessore ha affermato che questo è il momento in cui si stabiliscono concretamente le possibilità di indirizzare e condizionare le scelte strategiche della più importante politica dell´Unione Europea in termini finanziari e di investimenti. E’ l’occasione per poter individuare e condividere metodi e proposte operative che possano essere utilmente trasferiti in altri contesti e che possano implementare la prossima fase di programmazione 2014-2020 per far fronte ad una emergenza, quella dell´occupazione giovanile, che solo con uno sforzo di dimensione sovranazionale e comunitaria può trovare una possibilità di risposta efficace.

La Toscana,  ha aggiunto l’assessore,  è diventata un punto di riferimento importante con il progetto Giovanisì. Il 24 gennaio la Conferenza Stato Regioni esaminerà le nuove linee guida nazionali sui tirocini, per i quali l’esperienza toscana è un punto di riferimento. Anche nel campo della mobilità del lavoro la Regione Toscana è protagonista con la specifica Carta firmata, nell’ambito di Earlall da 20 Regioni. L’assessore ha concluso sottolineando come alla Toscana prema riuscire a garantire alle politiche giovanili una adeguata dotazione finanziaria nel prossimo settennato, nella consapevolezza che la sfida dell’occupazione giovanile è la sfida fondamentale per il futuro dell’Unione non solo dal punto di vista sociale ma anche dello sviluppo.

Comunicato stampa di Susanna Cressati, Toscana Notizie

Pubblicato il 23 gennaio 2013