Lavoro, Studio e formazione

Giovanisì, lavorare all’estero: al via il bando per i voucher transnazionali

Pubblicato da giovanisi il 1 febbraio 2012

Lavorare all’estero come opportunità di crescita professionale e culturale. Questo l’obiettivo al quale punta la Regione che ha finanziato con 500 mila euro per il 2012, grazie ai fondi Fse per la transnazionalità, un bando per la concessione di voucher individuali per sostenere la realizzazione di progetti di stage professionali presso aziende, private o pubbliche, in un paese estero.

“Favorire la mobilità internazionale – spiega l’assessore alle attività produttive, lavoro e formazione Gianfranco Simoncini – è un modo per rafforzare le competenze tecniche, perfezionale la conoscenza delle lingue, realizzare un’esperienza di crescita professionale in un contesto internazionale. E’ uno strumento che ha dato positivi risultati sia per quanto riguarda l’inserimento nel mercato del lavoro di giovani, sia per la qualificazione di chi già lavora. Per questo abbiamo pensato di estendere, con questo bando concepito anche in coerenza con il progetto Giovanisì, la platea di coloro che possono beneficiare del contributo, rendendolo possibile, anche per coloro che lavorano a tempo determinato o con contratto atipico, come pure per i lavoratori in cassa integrazione o mobilità che non abbiamo compiuto 40 anni”.

Accanto a queste categorie (atipici, tempi determinati, cassintegrati o lavoratori in mobilità purchè under 40), per la prima volta possono accedere al contributo per la mobilità internazionale anche i giovani (in questo caso non devono avere compiuto 35 anni di età), residenti in Toscana, inoccupati o disoccupati, in possesso di qualifica professionale, diploma o laurea.

Grazie al voucher della Regione sarà possibile coprire le spese per il viaggio andata e ritorno, per alloggio, trasporto locale e assicurazione.

I progetti possono durare da un minimo di un mese fino ad un massimo di 6 mesi continuativi e dovranno avere avvio dal prossimo settembre 2012.

Le domande potranno essere presentate a partire da oggi e fino al 31 marzo 2012, alla Regione, Ufficio Transnazionalità e mobilità, via Pico della Mirandola 24, 50132 Firenze (lunedì, mercoledì, venerdì 9.30-13) o inviate per raccomandata.

Il bando per i voucher si inserisce all’interno delle politiche cui la Regione ha destinato, con il programma operativo toscano del Fondo sociale europeo 2007-2013, complessivamente circa 26 milioni di euro. Servono per far muovere non solo i lavoratori, ma anche studenti, apprendisti, imprenditori, insegnanti. Ad oggi i destinatari sono stati oltre 5000, per un finanziamento complessivo di circa 14 milioni di euro.

“La dimensione internazionale è un fattore indispensabile di arricchimento del nostro capitale umano e credo che mai come in questa fase servano stimoli e fattori propulsivi per innescare una ripresa duratura. Anche dallo scambio di esperienze e conoscenze e dall’intreccio fra culture diverse possono venire stimoli per aumentare la qualita’ del lavoro e la competitivita’ del sistema economico”.

Vai alla pagina dedicata sul sito di Giovanisì

Comunicato stampa di Barbara Cremoncini, Toscana Notizie

 

Pubblicato il 1 febbraio 2012