Eventi

Successo per ToscanaLab nel Valdarno: i giovani e la rete al centro dell’incontro

Pubblicato da giovanisi il 19 dicembre 2011

Sala gremita nel Palazzo di Arnolfo di San Giovanni Valdarno (Ar) per la giornata promossa lo scorso venerdì intitolata
Presente/Futuro_Valdarno#generazioni2.0” e numeroso anche il pubblico del web. Sono stati infatti tanti i navigatori che hanno seguito il programma grazie alla diretta web di intoscana.it, il Portale ufficiale della Toscana. L’evento è stato organizzato da Comune di San Giovanni Valdarno, in collaborazione con la Provincia di Arezzo, la Fondazione Sistema Toscana e con la partecipazione dell’Ufficio Giovanisì della Regione Toscana. Obiettivo della giornata, nata dall’esperienza di ToscanaLab, il laboratorio digitale itinerante di Fondazione Sistema Toscana, è quello di creare un’occasione di informazione, di approfondimento e sulle tematiche legate al web come risorsa coinvolgendo i Comuni della vallata, le scuole, il terzo settore, le associazioni di categoria i sindacati e le associazioni giovanili.

“Occasioni come queste servono a far riflettere sulle potenzialità di quel mezzo che ha rivoluzionato il mondo: internet. Abbiamo fortemente voluto questo evento nel nostro comune per iniziare da qui a creare una rete che coinvolga in particolare i nostri ragazzi. Internet migliora la nostra vita? Già lo sta facendo, basti pensare alla facilità con cui ha messo in collegamento le giovani generazioni dei vari continenti”, ha dichiarato Maurizio Viligiardi, sindaco di San Giovanni Valdarno.

“I giovani sono quasi al 30% di disoccupazione sia a livello nazionale che provinciale. La formazione rappresenta l’elemento principale per uscire dalla crisi. – ha ricordato Carla Borghesi, assessore provinciale alla formazione, al lavoro e alle pari opportunità – La provincia di Arezzo ha lavorato e sta lavorando tanto per aiutare i giovani: grazie alle risorse del Fondo Sociale Europeo. Vi invito a frequentare i centri per l’impiego per avere suggerimenti, consulenze, sostegno per chi vuole aprire un’impresa oltre a voucher formativi e il servizio di Eurodesk per la mobilità al di fuori dell’Italia”.

Tanti i giovani presenti in sala tra cui la 5 P dell’ITC Severi di San Giovanni Valdarno. Tra il pubblico anche blogger e appassionati di nuove tecnologie. E infatti gran parte del programma era proprio dedicato ai giovani, a dar loro prospettive nuove, utili al loro futuro ingresso nel mondo del lavoro.

Carlo Andorlini, responsabile ufficio regionale del progetto Giovanisì, ha raccolto la maggior parte delle domande del pubblico. Tante le richieste di informazione sul contributo casa, il servizio civile, il sostegno all’imprenditoria e i tirocini. Grazie al progetto Giovanisì sono stati attivati nella provincia di Arezzo 200 tirocini di cui 68 con contributo economico mensile di 400 euro (200 euro dalla Regione e 200 dall’azienda). L’obiettivo del progetto regionale è proprio quello di dare dignità e diritti a chi fa tirocini.

Mirko Lalli, responsabile marketing e Comunicazione di Fondazione Sistema Toscana, nel suo intervento ha parlato delle potenzialità della rete e del web 2.0, anche a livello lavorativo. Rimangono, infatti, moltissime le opportunità di business inesplorate, per esempio nel campo delle applicazioni mobile. Basti pensare che l’Italia è il primo paese al mondo per uso di telefoni cellulari e che l’accesso alla rete avviene per la maggior parte grazie al cellulare.

Nel pomeriggio sono state presentate delle eccellenze locali legate al mondo di internet e alla comunicazione web. Tra questi citiamo Hydra – The series, la web serie girata e prodotta in Valdarno e l’originalissimo blog Geek mom (http://geekmom.it/), della valdarnese Chiara Ferretti. Chiara racconta quotidianamente come internet e le nuove tecnologie le vengono in aiuto nella sua vita di mamma. Tra i casi di eccellenza anche Generacomunicazioni.tv e NEXT_Progetto Futuro.

Articolo  di Intoscana.it (www.intoscana.it) di Mariangela Della Monica

Pubblicato il 19 dicembre 2011