Eventi

21 dicembre – ‘Il pane è per tutti’, Giornata per un equo sviluppo globale

Pubblicato da giovanisi il 6 dicembre 2011

La Regione Toscana mercoledì 21 dicembre 2011 dalle ore 16 negli spazi di Palazzo Strozzi Sacrati (piazza Duomo 10, Firenze) promuove l’iniziativa ‘Il pane è per tutti‘, Giornata per un equo sviluppo globale.

Nella giornata del 21 dicembre di molti anni fa, Madre Teresa di Calcutta si incontrò con i bambini derelitti che mancavano dell’essenziale e morivano di fame. La scelta che ne scaturì (dedicarsi agli ultimi fra gli ultimi) è una scelta che ha valore universale ed è capace di parlare a credenti (cristiani e di altre fedi religiose) e a non credenti.

È in questa data simbolo che la Regione Toscana (con la Legge 6/2010) ha voluto istituire la Giornata per un equo sviluppo globale. Un giorno dedicato alla centrale questione dell’interdipendenza planetaria e ad iniziative culturali e di riflessione, sui temi dei diritti umani fondamentali ( a partire dal prioritario diritto alla vita), della tutela delle risorse idriche e della necessità di una loro condivisione da parte dell’intera umanità.

‘Il pane è per tutti‘ è il messaggio che nella I^ edizione della Giornata dello sviluppo equo intende rivolgere all’insieme delle realtà toscane, al mondo giovanile, a quello della scuola, della cooperazione, dell’associazionismo, a tutti i cittadini sensibili alle tematiche della “globalizzazione dei diritti” e dell’impegno per l’eliminazione della miseria dal mondo.

L’iniziativa centrale del 21 dicembre 2011 parlerà per accostamenti, rimandi e messaggi simbolici, in un ideale dialogo fra culture costruito nell’intreccio di linguaggi diversi:
da quello storico-analitico-letterario di un grande intellettuale europeo come Predrag Matvejevic che parlerà del Pane nostro a quello di Vandana Shiva, che tornerà sui temi della sovranità alimentare, del rispetto dell’ambiente collegato alla difesa della dignità umana, a quello di un originale spettacolo teatrale (con Denio Derni, Fabrizio Dirotti e Giuditta del Chierico) su Pellegrino Artusi (che, in tempi di penuria e di contraddizioni sociali, lavorò a costruire l’ “unità gastronomica” del nostro Paese, elemento dell’ “identità italiana” e della storia dei 150 anni dell’ Unità nazionale) in ideale dialogo con il Concerto del Gruppo popolare andino dei Marhaushuasi, le cui musiche evocano le suggestioni delle culture “altre” e danno voce al sogno ed ai progetti di un altro (più giusto, equo e libero) mondo possibile.

 

PROGRAMMA:

  • Ore 16.00
    Introduzione
    di Riccardo Nencini
    Assessore alla Promozione dei diritti umani
  •  Ore 16.10
    Testimonianza
    di Vandana Shiva, Scrittrice
    Attivista Movimento dei diritti umani – India
  •  Ore 16.30
    “L’Italia è servita”
    di Pellegrino Artusi.
    Commedia in un atto
    con Denio Derni,
    Fabrizio Dirotti
    e Giuditta Del Chierico
  • Ore 17.20
    Il Pane è per tutti.
    Riflessioni di:

    Predrag Matvejevic

    autore di “Pane nostro”, Ed. Garzanti

Con:
Gianni Salvadori
Assessore regionale all’Agricoltura

Maria Grazia Mammuccini
FIRAB (Fondazione italiana per la ricerca in
agricoltura biologica e biodinamica)

Severino Saccardi
Direttore di Testimonianze

Pier Paolo Tognocchi
Consigliere regionale

Introduce e coordina:
Giulia Pruneti
Giornalista

  •  Ore 18.45
    Concerto dei Marhaushuasi

    gruppo popolare andino con:
    Pepe Yanez
    , voce e chitarre
    Wilmer Cortez
    , flauti
    Antonio di Virgilio
    , basso
    Walter Fernandez
    , strumenti vari

Scarica il depliant della giornata

 

Pubblicato il 6 dicembre 2011