Il mio obiettivo? Lavorare in ambito turistico

Anna Maria - Servizio civile, Studio e Formazione

Intervista di Gianluca Testa, giornalista di Intoscana.it, a Anna Maria Nisticò, 27 anni, beneficiaria di un corso ITS – Istruzione Tecnica Superiore e del Servizio Civile regionale (entrambe grazie al cofinanziamento del POR FSE 2014/2020), misure promosse dalla Regione Toscana nell’ambito di Giovanisì, intervenuta alla tappa di Borgo a Mozzano (LU) di “Giovanisì in tour, il progetto raccontato dai giovani toscani”.

Dopo aver studiato all’università hai deciso di frequentare il corso ITS “Hospitality Management” a Lucca, dedicato al turismo, anche grazie al contributo della Regione Toscana che promuove questa tipologia di corsi nell’ambito di Giovanisì. Che cosa ti ha spinto a farlo?

Ho voluto fare questo corso perché, una volta uscita dal percorso di studi universitario, dove ho studiato lingue e letterature straniere, mi sono resa conto, come tanti altri ragazzi, che la formazione universitaria mi aveva dato poche possibilità di mettere in pratica quanto avevo imparato. All’interno del percorso di studi universitario, infatti, non erano previsti tirocini e, quando ho saputo dell’esistenza del corso ITS della Fondazione TAB, ho colto l’opportunità al volo, sia perché il corso prevedeva due tirocini formativi, sia perché ero decisa ad inserirmi nel mondo del lavoro e a mettere in pratica le mie competenze, specie quelle linguistiche. Ho pensato che il corso potesse darmi queste opportunità.

Come hai detto durante i due anni del corso hai avuto modo anche di svolgere 2 tirocini. Ci racconti come sono andate queste esperienze?

In generale, molto bene! Ho fatto un primo tirocinio qui nella zona, a Borgo a Mozzano, nell’hotel “Milano”, in cui mi sono occupata della reception, del front office, e del backoffice, che tradotto sarebbe la gestione delle prenotazioni, l’assegnazione delle camere, insomma tutto ciò che riguarda il mondo dell’albergo.

La mia ambizione, non lo nascondo, è continuare a lavorare nel settore del turismo.

Il secondo tirocinio, invece, l’ho svolto presso la “Renaissance Tuscany Il Ciocco”, però questa volta in qualità di hostess al ristorante. Sono molto contenta di queste due esperienze, perché finalmente ho potuto approfondire la mia passione: lavorare a contatto con il pubblico.

Oltre ad avere seguito un corso ITS, tu però hai svolto anche il Servizio Civile regionale, altro bando promosso da Regione Toscana nell’ambito di Giovanisì.

Sì, l’ho fatto diversi anni fa, subito dopo il diploma, presso il Comune di Gallicano, sempre in provincia di Lucca, in attesa di decidere a quale corso universitario iscrivermi. Alla faccia di quelli che dicono che la nostra generazione non ha voglia di fare nulla.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

La mia ambizione, non lo nascondo, è continuare a lavorare nel settore del turismo. Mi piacerebbe lavorare all’interno degli alberghi e, in particolare, in reception. Si tratta di un ambito che mi interessa molto e che vorrei approfondire.

Intervista effettuata il 13 febbraio 2019

Scopri le opportunità di Giovanisì per Studio e Formazione e Servizio Civile

Scrivi una risposta