Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, favorisce il raggiungimento dell’autonomia abitativa dei giovani tra i 18 e i 34 anni, residenti in Toscana da almeno due anni nel nucleo familiare d’origine e non ancora titolari di un contratto di locazione.

Il bando per il contributo all’affitto sostiene i giovani toscani ad uscire dal proprio nucleo famliare, mediante un contributo triennale per il pagamento del canone di locazione, erogato in quote semestrali anticipate.
L’importo del contributo varia da un minimo annuale di 1.800 euro (150 euro al mese) fino ad un massimo di 4.200 euro (350 euro al mese), in base ai requisiti previsti dal bando.
Possono partecipare persone singole, coppie (sposate o conviventi), o due o più giovani che hanno deciso di convivere.

Chi può partecipare

Possono presentare domanda i giovani toscani in possesso di determinati requisiti:

  • cittadinanza italiana o di altro stato appartenente all’Unione Europea, oppure se stranieri in possesso dei requisiti previsti dall’art.40, comma 6, del Decreto Legislativo 286/1998;
  • residenza in Toscana, da almeno due anni, all’interno del nucleo familiare di origine (vedi art.2 del bando). Nel caso di coppia il requisito di residenza è sufficiente che sia rispettato da uno dei due richiedenti;
  • ISEE familiare non superiore a 40.000 euro;
  • Reddito massimo complessivo ai fini IRPEF di ciascun richiedente non superiore a 35.000 euro. In caso di coppia, il reddito massimo è di 45.000 euro, in caso di tre o più giovani il reddito previsto è di 55.000 euro;
  • non titolari di una quota superiore al 30% di diritti di proprietà, usufrutto o abitazioni su immobili a destinazione abitativa sul territorio nazionale;
  • non titolari di contratto di affitto;
  • età compresa tra i 18 e i 34 anni. Nel caso di coppia è sufficiente che il requisito sia posseduto da almeno uno dei richiedenti, purchè l’altro sia maggiorenne;
  • non titolari di altri contributi o benefici pubblici erogati per la stessa finalità;
  • non aver già usufruito del contributo affitto (anche per una sola quota semestrale).

I giovani, attraverso il contributo potranno emanciparsi dalla famiglia, costituendo un proprio nucleo familiare:

  • nucleo monoparentale con uno o più figli;
  • coppia coniugata o persone unite civilmente (ovvero conviventi di fatto ai sensi della Legge 76/2016);
  • coppia di giovani provenienti da due distinti nuclei familiari di origine;
  • persone singole, compresi i separati legalmente (con sentenza del Tribunale);
  • due o più giovani, non legati da rapporti di parentela.

Non sono ammissibili contratti di affitto stipulati prima della scadenza prevista per la presentazione delle domande di contributo (18 dicembre 2019 compreso).

Come fare la domanda

Per richiedere il contributo all’affitto è necessario inviare la seguente documentazione:

  • Modulo di domanda (Allegato B)
  • Dichiarazione ISEE del nucleo familiare di origine in corso di validità e rilasciata entro il 18 dicembre 2019 (nel caso di giovani provenienti da distinti nuclei familiari, devono essere presentate le Dichiarazioni ISEE di ciascun nucleo);
  • Carta di soggiorno o permesso di soggiorno almeno biennale (solo per i richiedenti non cittadini dell’Unione Europea);
  • Copia di un valido documento di identità.

La domanda, e la documentazione allegata, deve essere inviata tramite:

  • Apaci selezionando quale Ente pubblico destinatario “Regione Toscana Giunta”.

La domanda e gli allegati inviati tramite il sistema Apaci o PEC devono essere in formato PDF e il campo oggetto deve contenere la dicitura Giovanisi domanda contributo affitto.

  • Raccomandata postale a/r indirizzata alla Regione Toscana, Direzione urbanistica e politiche abitative – Settore politiche abitative, Via di Novoli 26 – 50127 Firenze (fa fede il timbro postale di partenza).

 

Da chi è finanziato

Il bando è finanziato con risorse regionali.

Documentazione

BandoModulo di domandaAllegati (Decreto n.17219 del 15-10-2019)

Info

Ufficio Giovanisì – Regione Toscana
info@giovanisi.it
800 098 719

 

 

 

Settore politiche abitative della Regione Toscana
francesca.dimichino@regione.toscana.it 
055 4383936
fabrizio.bandinelli@regione.toscana.it
055 4383586

URP (Ufficio relazioni con il pubblico) della Regione Toscana
urp@regione.toscana.it
800 860 070