Stefano / #tirocini

Il tirocinio? Un trampolino verso il futuro

Stefano - Tirocini

Diploma, tirocinio e contratto a tempo determinato (per adesso). È quanto accaduto a Stefano, giovane elbano che ha svolto un tirocinio non curriculare, attivato attraverso il bando promosso dalla Regione Toscana nell’ambito di Giovansì (finanziato dal POR FSE 2014/2020).

Hai svolto un tirocinio non curriculare attivato grazie al bando promosso da Giovanisì: come sei venuto a conoscenza di questa opportunità?

Ho sempre svolto diversi lavoretti, a cominciare da quello bagnino, ma dopo aver conseguito il diploma da ragioniere mi sono subito iscritto al Centro per l’impiego per cercare di trovare un’occupazione che facesse al caso mio e in linea con gli studi che avevo fatto. Mentre stavo cercando lavoro, ho ricevuto la chiamata da uno studio CAF che aveva ricevuto il mio contatto proprio dal CPI. Sono stati loro a parlarmi della possibilità di attivare un tirocinio non curriculare.

Di che cosa ti occupavi all’interno dell’ufficio dove hai svolto il tirocinio?

Ho svolto mansioni di segreteria ed ho imparato a fare in autonomia molte cose, come ad esempio compilare le dichiarazioni ISEE, aiutare i clienti a compilare il modello 730 e a fare la denuncia dei redditi.

Ritieni che questa tua esperienza ti abbia dato la possibilità di implementare le tue competenze?

Assolutamente sì, ma non solo. Non nascondo che stavo vivendo un momento difficile quando sono stato contatto dallo studio, perché, dopo aver concluso gli studi stavo trovando, come tanti miei coetanei, difficoltà a trovare un impiego. La possibilità di svolgere questo tirocinio ha rappresentato quindi, per me, un’ancora di salvezza. Inoltre, alla fine del mio periodo di tirocinio ho avuto la fortuna di essere assunto (per adesso a tempo determinato, ma con molte possibilità che il contratto si trasformi in indeterminato). Quindi devo dire che la mia esperienza di tirocinio, oltre ad essere stata estremamente positiva, mi ha aiutato concretamente ad entrare nel mondo del lavoro.

In base alla tua esperienza, che consiglio daresti ai giovani interessati a svolgere un tirocinio non curriculare?

Bella domanda! Sinceramente, mi sento di dire ai ragazzi di studiare e cogliere le opportunità che si presentano loro, come quella del tirocinio ad esempio. Credo che il segreto per immettersi nel mondo del lavoro sia quello di non perdersi mai d’animo, portare Curriculum alle aziende e agli studi professionali e naturalmente iscriversi al Centro per l’Impiego, perché alla fine le opportunità arrivano.

Intervista realizzata il 23 gennaio 2019

Scopri le opportunità di Giovanisì per Tirocini

Scrivi una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.