Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Ammontano a circa 1milione e 200mila euro  le nuove risorse messe a disposizione delle attività di formazione strategica. Il finanziamento favorisce lo scorrimento della graduatoria dei progetti di formazione strategica 4.0 e la pubblicazione del nuovo avviso per “Digital job” e “Green job”.

“In un momento particolarmente difficile come l’attuale ci fa piacere poter annunciare nuove misure di questo tipo – ha detto l’assessore alla formazione e lavoro Cristina Grieco – Misure di grande valore grazie alle quali si possono affrontare anche i passaggi più delicati delle trasformazioni industriali e che dimostrano la priorità della Toscana di sostenere la crescita del capitale umano, strategico per affrontare il percorso di sviluppo verso il nuovo paradigma. Continua così il nostro impegno per evitare che si creino divari tra imprese, lavoratori o territori. Quando i percorsi di aggiornamento e sviluppo delle competenze sono fondati su alleanze tra organismi formativi e mercato del lavoro, possono accompagnare e promuovere i percorsi di innovazione e riconversione delle imprese e contribuire a tutelare l’occupazione”.

Formazione 4.0 – Grazie a un impegno di ulteriori 550ila euro è stato approvato lo scorrimento della graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento sull’avviso per la Formazione 4.0. Sono stati così finanziati altri 5 progetti che permetteranno a persone disoccupate o inattive di frequentare gratuitamente corsi di formazione per conseguire qualifiche professionali nelle filiere ICT, nautica e moda.

Le agenzie capofila dei partenariati che si occuperanno di attuare i percorsi sono Sistema Formazione e Servizi Avanzati srl (progetto ICT – Innovazione, Consulenza, Tecnologia), PO.TE.CO scrl (Progetto MODA – accresciMento delle cOmpetenze innovative per la moda), Itinera servizi alle imprese srl (progetto T.I.C.: Technology Information Communication), ASEV spa (progetto NAMASTE – Nautica Materiali Sostenibili), IFOA (progetto SOFT.LAB – Innovazione Digitale).

A fianco degli organismi formativi, è sempre presente almeno un’impresa del settore e, spesso, il partenariato è ampliato con Istituti di istruzione superiore, Università, Fondazioni ITS e Associazioni di categoria.

Ciascun progetto prevede l’attivazione di due percorsi di qualifica, ognuno aperto alla partecipazione di 15 allievi.

La valutazione ha tenuto conto anche delle prospettive occupazionali, a dimostrazione del fatto che la finalità “occupazione” è centrale. L’avviso prevedeva, infatti, che ogni progetto dovesse essere accompagnato da dichiarazioni di impegno all’assunzione da parte di imprese per almeno il 50% degli allievi.

“Digital job” e “Green job” –  Nuovo avviso di formazione strategica per “Digital job” e “Green job” (pubblicato l’11 marzo sul Burt), che mira a preparare e formare inattivi/e e disoccupati/e, principalmente tecnici, professionisti/e o persone già in possesso di una qualifica professionale che sentono l’esigenza e il desiderio di confrontarsi con le nuove opportunità del mercato e i nuovi modelli di business legati alla trasformazione digitale e alla green economy all’interno delle filiere produttive toscane, per meglio rispondere ai contesti aziendali del territorio e alle richieste di lavoro.
Le risorse disponibili ammontano a 636mila euro e serviranno per finanziare percorsi formativi finalizzati al rilascio di un certificato di competenze cui abbinare un percorso finalizzato a un attestato di frequenza, per l’area “Digital job”, o un percorso di formazione obbligatoria per l’area “Green job”.
Ciascun percorso proposto dovrà essere rivolto ad almeno 15 allievi/e.

I progetti, come di consueto per la formazione strategica, dovranno essere presentati da partenariati composti da almeno un organismo formativo accreditato ai sensi della DGR 1407/2016 e ss.mm.ii. (o che si impegna ad accreditarsi entro la data di avvio delle attività), in qualità di capofila, e un impresa avente un’unità produttiva nel territorio regionale e il cui ambito di operatività sia coerente con la filiera considerata.
Le domande potranno essere presentate fino al 15 maggio 2020.
L’avviso è disponibile on-line all’indirizzo https://www.regione.toscana.it/por-fse-2014-2020/bandi  e sul sito di Giovanisì.

Tutti gli interventi della formazione strategica fanno parte di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

Comunicato stampa di Chiara Bini, Toscana Notizie