Casa

Casa – contributo per l’affitto: la graduatoria

Pubblicato da ggambacciani il 18 luglio 2018

Sono 681 le domande ammesse a finanziamento al sesto bando per il contributo affitto, inserito nell’ambito di Giovanisì. L’avviso, scaduto lo scorso 31 marzo 2018, prevede uno stanziamento di risorse regionali pari a 6 milioni di euro.
Grazie a questa opportunità, i giovani ammessi in graduatoria potranno beneficiare di un contributo di durata triennale che varia da 1.800 a 4.200 euro annui, a sostegno del pagamento dell’affitto, per favorire l’emancipazione dalla propria famiglia d’origine.

LA GRADUATORIA

A luglio 2018 è stata approvata la graduatoria, con la quale sono state immediatamente ammesse a finanziamento 661 domande. Sono rientrati in graduatoria tutti i giovani – single o in coppia – tra i 30 e i 34 anni, mentre tra i 18 e i 29 tutti quelli con figli e le coppie senza figli.

Ulteriori 20 domande, ossia i primi 20 nominativi estratti tra i 122 giovani che sono risultati a parità di condizioni (singolo richiedente, età compresa fra 18 e 29 anni, senza figli, senza alcun reddito), sono state ammesse a finanziamento, a seguito di una procedura di sorteggio avvenuta il 19 settembre 2018 all’Auditorium del Consiglio Regionale. Queste domande si aggiungono alle 661 già ammesse al contributo con precedente graduatoria.

  • Consulta la graduatoria che stabilisce anche l’ordine delle restanti 102 domande, collocate secondo estrazione , e che contiene anche l’esito delle osservazioni presentate entro il 14 agosto 2018.

 

DOMANDE AMMESSE A FINANZIAMENTO: prossimi step

1. Per ricevere il contributo, i beneficiari devono stipulare il contratto di affitto e presentarlo alla Regione Toscana entro il 7 gennaio 2019, ossia entro 180 giorni dall’approvazione della graduatoria, inviando il modulo “richiesta di pagamento del contributo”, copia del documento di identità e copia del contratto di affitto registrato all’Agenzia delle Entrate.
I beneficiari ammessi, a seguito della procedura di sorteggio, hanno tempo invece fino al 2 aprile 2019 per stipulare il contratto di affitto e presentarlo alla Regione Toscana, con le stesse modalità indicate sopra.

2. Il contributo all’affitto è erogato in quote semestrali anticipate, a seguito della presentazione del contratto di locazione.

3. L’abitazione in affitto deve rispettare i requisiti previsti all’art. 8 del bando (“Caratteristiche dell’abitazione in affitto”), mentre il contratto di affitto deve avere i requisti previsti all’art. 9 del bando (“Contratto di locazione”).

OBBLIGHI DEI BENEFICIARI DEL CONTRIBUTO

Entro 90 giorni dalla stipula del contratto (ovvero dalla firma del contratto), tutti i richiedenti ammessi al contributo devono obbligatoriamente trasferire la residenza anagrafica presso l’abitazione presa in affitto.
Il mancato trasferimento della residenza comporta l’esclusione dalla graduatoria e la revoca del contributo.

Durante il triennio di erogazione del contributo i beneficiari hanno inoltre l’obbligo di:

  • risiedere e di occupare ininterrottamente l’alloggio;
  • di comunicare alla Regione, entro 20 giorni dal loro verificarsi, a) la disdetta / risoluzione del contratto o, in ogni caso, la conclusione della locazione, nonché la cessazione dell’occupazione dell’alloggio o il trasferimento altrove della residenza anagrafica; b) la conclusione del rapporto di convivenza e di coabitazione nell’alloggio oggetto del contributo; c)l’ampliamento del nucleo familiare d’origine.

Qualora gli ammessi a contributo siano coppie già costituite o di nuova formazione e in caso di nuovi nuclei familiari composti due o più giovani non legati da rapporti di parentela, il contratto di locazione deve essere cointestato.

COME PRESENTARE LA RICHIESTA DI PAGAMENTO

La richiesta di pagamento del contributo, la fotocopia non autenticata di un documento di identità del dichiarante/dei dichiaranti e la fotocopia del contratto di locazione registrato, devono essere inviati con una di queste modalità:

  • via telematica, o tramite “Apaci”, selezionando come Entepubblico destinatario “Regione Toscana Giunta”o tramite pec all’indirizzo regionetoscana@postacert.toscana.it, indicando nel campo oggetto la dicitura “Giovani SI richiesta di pagamento”
    Ai fini della scadenza dei termini fa fede la data di consegna che risulta nello stato “ricevuta” di “Apaci” o nella “ricevuta di avvenuta consegna” della PEC.
  • a mezzo raccomandata ar, all’indirizzo “Direzione urbanistica e politiche abitative -Settore politiche abitative, Via di Novoli n.26 – 50127 Firenze”.
    Per la scadenza del termine fa fede il timbro postale di partenza.

SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA

A gennaio del 2019, trascorsi i 180 giorni di tempo a disposizione per l’invio dei contratti di locazione da parte degli ammessi a contributo, verrà quantificato l’importo di eventuali risorse disponibili a seguito della mancata presentazione delle richieste di pagamento e dei contratti di locazione. Sulla base delle risorse a disposizione si procederà con lo scorrimento della graduatoria. Tale scorrimento si svolgerà una volta sola e non sarà reiterabile (vedi art 7.10 del bando).

FAQ
Leggi le FAQ

documentazione

Decreto n.15633 del 04/10/2018 – graduatoria a seguito della procedura di sorteggio del 19/9/2018
Decreto n. 11619 del 10/07/2018 – graduatoria
Decreto n. 529 del 18/01/2018 (approvazione avviso)
Allegato A – Avviso pubblico
Allegato C – richiesta di pagamento

INFORMAZIONI

Settore Politiche abitative della Regione Toscana
francesca.dimichino@regione.toscana.it
tel: 055 4383936
fabrizio.bandinelli@regione.toscana.it
tel: 055 4383586

Ufficio Giovanisì – Regione Toscana
info@giovanisi.it
800 098 719

 

Pubblicato il 18 luglio 2018