“Festa della Toscana 2011” La diversità come ricchezza

Data e ora: Pubblicato il: 28 Novembre 2011 in Magazine

Luogo: da

Dettagli Post Magazine

 width=Tanti gli eventi in programma per un’edizione all’insegna della sobrietà e del rigore. Giornata clou sarà il 30 novembre, con la seduta solenne del Consiglio regionale della Toscana

l presidente del Consiglio regionale, Alberto Monaci, ha presentato la XII^ edizione della Festa della Toscana dedicata quest’anno all’unità nella diversità, diversità come ricchezza, somma di culture, storie e tradizioni sulla quale si fonda la nostra identità di toscani. Una storia, tante diversità”  è infatti il titolo della manifestazione di quest’anno e rappresenta il filo rosso che lega le iniziative in calendario; daranno un tocco particolare al ricordo, in memoria dell’abolizione della pena di morte nel 1786, per mano del Granduca Pietro Leopoldo.
Il cartellone di questa edizione prevede un numero minore di iniziative rispetto alle scorse edizioni, ma mirate, all’insegna del rigore e della sobrietà e dedicate in particolare ai giovani. “Abbiamo ereditato l’edizione del 2010 con 840mila euro a bilancio preventivo – ha spiegato Monaci -, che abbiamo subito ridotto intorno a 350mila”. Scelta confermata anche quest’anno. Nel 2011, inoltre, “il 50 per cento di quanto messo a bilancio va agli enti locali e alle loro iniziative”.

E’ nelle piazze dei comuni toscani, per gli appuntamenti che coinvolgeranno tanti ragazzi, scuole, associazioni, è lì – ha chiarito il presidente Monaci – che “le istituzioni devono essere impegnate”. Anche verso le “identità” di chi, straniero, nasce però in Italia, secondo quanto dichiarato dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: “Abbiamo un’importante tradizione anche in questo senso – ha ricordato Monaci sollecitato dalle domande dei giornalisti -, perché la Toscana è storicamente terra di accoglienza”. “Riconosciamo la necessità che chi nasce in Italia si senta cittadino italiano e che gli vengano riconosciuti tutti i diritti ma anche i doveri”. Rispondendo alle domande dei giornalisti, il presidente, a proposito di una legge in materia, ha affermato: “Daremo il nostro apporto, perché in ogni caso le regioni hanno la possibilità di proporre un’iniziativa al Parlamento nazionale”.

Anche le note saranno impegnate nel racconto della nostra regione, a partire dal “Concerto per la Festa della Toscana 2011, Nicola Sani 50”, lunedì 28 novembre alle 21, presso la Biblioteca Magliabechiana della Galleria degli Uffizi a Firenze, con prima esecuzione assoluta di “Vidi in terra angelici costumi”. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti: urp@consiglio.regione.toscana.it . Numero verde: 800401291. A Pisa e Livorno si darà invece il “la” agli eventi con i concerti “La musica del Granduca”: giovedì 1° dicembre alle 17.30, con replica alle 19, presso il Palazzo Reale (Lungarno Antonio Pacinotti 46, Pisa) e venerdì 2 dicembre alle 21 al Teatro Goldoni (via Goldoni 51, Livorno), ingresso su prenotazione fino ad esaurimento dei posti: info@ausermusici.org.

Giornata clou, come vuole la tradizione, sarà il 30 novembre, con la seduta solenne del Consiglio regionale della Toscana, alle 11.30 in aula di Palazzo Panciatichi, per accendere i riflettori sulle “Origini della Toscana economica moderna: dallo stato separato allo stato sabaudo”, con l’intervento di Piero Roggi, del dipartimento Scienze economiche dell’Università di Firenze. La giornata proseguirà quindi con gli appuntamenti in Sala delle Feste di Palazzo Bastogi (via Cavour 18, Firenze) alle 16, con la presentazione del documentario “Biodiversità marine in Toscana”, e in Sala Affreschi di Palazzo Panciatichi (via Cavour 4, Firenze) alle 18, con il convegno “Laicità e religiosità nell’esperienza delle fabbricerie e delle Casse rurali”.

Per la Festa della Toscana non mancheranno le occasioni per riflettere, grazie agli eventi previsti sia a Firenze che nelle altre città toscane, a partire dai convegni alle iniziative culturali, passando da mostre, spettacoli e concorsi per le scuole. Solo alcuni spunti: venerdì 25 novembre, a partire dalle 9.30, in sala delle Feste di Palazzo Bastogi (via Cavour 18, Firenze), si svolgerà il convegno dell’associazione “Artemisia” di Firenze, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne e sarà presentata l’“Indagine sul femminicidio in Italia”, a cura della Casa delle Donne di Bologna. Giovedì 1° dicembre alle 17, presso la Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo 26, Firenze), presentazione del libro “Alice nel paese delle domandine”, che contiene una raccolta di racconti scritti da detenute del carcere di Sollicciano, per portare a conoscenza gli aspetti della vita da recluse. Per dirlo con uno spettacolo teatrale: esiste sempre una “Via d’uscita”, commedia eccentrica scritta e diretta da Olga Melnik, venerdì 2 dicembre alle 15.30, con replica alle 17.30, presso la Casa Circondariale “Mario Gozzini” (via Girolamo Minervini, 2 – Firenze).

Ma per guardare al futuro con speranza occorre investire sulle giovani leve, a partire dalla scuola. Della serie: dimmi che pagella hai e ti dirò chi sei. Sarò in grado di raccontare il tuo tempo, tra voti e giudizi. Questa la particolarità della mostra che fino al 30 novembre, a Palazzo Panciatichi (via Cavour, 4 – Firenze), darà la parola alle pagelle, chiamate a raccontare ben “150 anni di scuola elementare in Italia. Per una storia che ci ha visto tutti protagonisti”. Una mostra-itinerario ricco di oggetti, foto sbiadite, pennini e quaderni che ci ricordano come eravamo. E per chiudere sempre con i giovani: appuntamento il 1° dicembre con l’insediamento del Parlamento regionale degli studenti, a partire dalle 9.30 in aula consiliare. Per continuare sulla strada della partecipazione e dell’impegno civile. Un percorso che passa anche dall’iniziativa “Palazzo aperto”, che il 17 dicembre sarà dedicato a “Firenze capitale d’Italia”.

Maggiori informazioni sul programma della Festa della Toscana 2011 sul sito www.consiglio.regione.toscana.it. Oppure al numero verde 800 40 12 91

 

Fonte: www.intoscana.it

Condividi sui social:

Categoria post: Eventi Categoria: #concerto Categoria: #consiglio regionale Categoria: #diversità Categoria: #festa della toscana Categoria: #Musica Categoria: #ricchezza