Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

Il bando “Arte, Design e Impresa per nuovi giovani talenti” ha l’obiettivo di sviluppare nuovi modelli formativi e produttivi attraverso l’inserimento di giovani talenti, designer e artisti, all’interno di aziende del territorio toscano, per realizzare un periodo di stage di 6-12 mesi con la finalità di creare dei progetti innovativi.

Il Progetto, finanziato dalla Presidenza Consiglio dei Ministri, e promosso dall’Associazione Luigi Pecci, Museo Pecci, Comune di Prato, Università di Firenze/Dipartimento di Architettura DIDA, ha l’obiettivo di promuovere e sostenere la creatività giovanile rispetto al tessuto culturale e economico del territorio.

A chi è rivolto

Il bando si rivolge a studenti e neo-laureati con massimo 28 anni non compiuti di età che desiderano specializzare la propria formazione universitaria e artistica. Verrà data la precedenza ai seguenti corsi di studio:

– Disegno industriale (classe L-4) e Design (classe LM-12), Design del sistema moda (classe LM-12), o altre denominazioni delle medesime classi

– Scienze dell’Architettura (Classe L-17), Architettura (Classi LM-4 CU, e LM-4). – Discipline artistiche e del Design (Corsi di studio ISIA e Accademie, o corsi di studio equiparati del sistema AFAM).

I giovani designer e artisti vincitori del bando verranno abbinati alla rispettiva impresa e svilupperanno con questa l’idea di progetto definita.

Gli stage saranno seguiti e monitorati da tutor esperti che supporteranno aziende e stagisti nella realizzazione dei progetti e nella definizione di nuove professionalità.

In particolare, l’iniziativa ha l’obiettivo di:

– fornire ai giovani designer e artisti emergenti un percorso agevolato per acquisire visibilità all’interno del settore e, più in generale, per ottenere un riconoscimento pubblico abbattendo quelle barriere che nelle fasi iniziali della carriera possono ostacolarne l’ingresso nel mondo del lavoro;

– tradurre idee innovative sviluppate da giovani designer in concrete idee di business e in prodotti ingegnerizzabili e commercializzabili, attraverso il coinvolgimento delle imprese di produzione del settore e con il supporto di designer professionisti nel ruolo di tutor.

Le aziende coinvolte operano in alcuni tra i principali settori di eccellenza del tessuto produttivo toscano.

Come partecipare

Le domande di partecipazione, compilate e firmate, dovranno essere inviate, in formato PDF, via posta elettronica all’indirizzo mail centropecci@pec.uipservizi.it. Maggiori informazioni sul bando

Quando

Le domande dovranno essere inviate entro le ore 24 del giorno 02 febbraio 2020

Per informazioni

Consultare la pagina dedicata all’iniziativa

 

Fonte: Università degli studi di Firenze

Lascia un commento