Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

Charles Darwin diceva che non è il più forte a vincere ma solitamente quello in grado di adattarsi ai processi di cambiamento. Questo principio vale ancora oggi e soprattutto per il settore agroalimentare italiano, che negli ultimi anni sta rispondendo bene alle richieste di crescente produttività nonostante i prezzi di mercato spesso non soddisfacenti. Nel 2018 infatti il settore agrifood italiano ha visto crescere il suo valore del +2,1%, ed è oggi un asset decisivo per il nostro Paese.

E’ per questo che dal confronto tra Murate Idea Park e Mercafir è emersa la volontà di unire le proprie esperienze per dare voce ad un focolaio di idee e di sfruttare questo momento storico così positivo. Da queste premesse è nata Agrifoof Innovation – MIP & Mercafir, la nuova call dedicata verticalmente al settore agroalimentare e che mette in palio 5.000 Euro di grant per i progetti vincitori, a cui è possibile partecipare fino al 3 novembre 2019.

Scopo della Call è ricercare e sostenere idee e progetti innovativi nei diversi ambiti della filiera agroalimentare. Con il termine “filiera agroalimentare” si intende tutto il processo che porta alla realizzazione di un prodotto alimentare, a partire dalla materia prima fino a ciò che arriva sulla tavola del consumatore.

Mercafir & MIP hanno individuato il Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e la gestione dell’Incubatore dell’Università di Firenze (CSAVRI) e la Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione dell’Università di Firenze (FRI) come Main Partner dell’iniziativa.

La call si svolge in collaborazione con Quid Informatica Spa, società esperta in Industria 4.0 applicata alla filiera ittica.

A chi è rivolto
Il bando si rivolge a team, idee di impresa, startup e PMI innovative del settore agroalimentare.

Come partecipare
La partecipazione al bando è gratuita. Per candidarsi è necessario compilare il form sulla piattaforma Gust, alla pagina dedicata.

Quando
È possibile partecipare al bando fino al 3 novembre 2019.

Per informazioni

Lascia un commento