Blog Giovanisì - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Studio e formazione

Premi “Massimo D’Antona” per tesi di laurea e dottorato

Pubblicato da giovanisi il 6 Settembre 2019

Entro il 16 settembre 2019 è possibile fare domanda per partecipare ai Premi “Massimo D’Antona”, promossi dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dalla Fondazione Prof. Massimo D’Antona (Onlus), rivolti a laureati e dottori di ricerca che hanno conseguito il loro titolo scrivendo una tesi in materia di diritto del lavoro.

Una commissione selezionerà le 2 migliori tesi – una di laurea magistrale, e una di dottorato di ricerca -, valutate sulla base dei seguenti criteri:

  • originalità e rilevanza del tema trattato
  • utilizzo del metodo comparato
  • metodologia scientifica utilizzata e rilevanza dei risultati ottenuti
  • approfondimento della ricerca bibliografica

I due candidati vincitori riceveranno un premio del valore di 4.000 euro.

A chi è rivolto
Al concorso possono partecipare tutti coloro che abbiano conseguito una laurea magistrale o magistrale a ciclo unico, oppure un dottorato di ricerca, nel periodo compreso tra il 1° ottobre 2017 e 31 maggio 2019 inclusi. Inoltre, possono candidarsi anche coloro che abbiano conseguito nel medesimo periodo titoli di studio equipollenti in un Paese straniero, comunitario o extracomunitario.

Come partecipare
Il concorso è gratuito e per prendervi parte è necessario inviare la domanda di partecipazione, scaricabile in formato .pdf al seguente link, all’indirizzo: dginnovazione@pec.lavoro.gov.it (specificando nell’oggetto: “Premi Prof. Massimo D’Antona 2019”).

La mail dovrà inoltre contenere le informazioni sul candidato e la seguente documentazione, da allegare in formato .pdf:

  • il documento di identità in corso di validità
  • la tesi di laurea o di dottorato
  • l’abstract di massimo 3 pagine dattiloscritte che riassuma la tesi

La domanda di parteciopazione, la tesi e l’abstract dovranno essere redatti in lingua italiana.

Quando
La documentazione richiesta dovrà essere inviata entro il 16 settembre 2019 (fa fede la data di invio della mail).

Per informazioni

Fonte: Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali

Pubblicato il 6 Settembre 2019

Lascia un commento