Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

Ecco i progetti degli studenti delle superiori e dell’università che si sono aggiudicati il concorso di ARTEX

Un bracciale con inserita all’ interno una clessidra in cui scorre polvere d’oro al posto della sabbia, come metafora del valore del tempo, un sistema componibile di fioriere e sedute per esterni, un divano con moduli in poliuretano posizionabili a seconda della seduta e, ancora, una sedia/amaca, una giacca da equitazione rivisitata in tessuto del Casentino e un divano/poltrona scomponibile. Questi i progetti realizzati da studenti di università e scuole superiori che hanno vinto l’edizione 2012 del Concorso ARTEX “Scenari di Innovazione”.

Il primo premio per le università è andato a Lorenzo
Bassi dell’ISIA di Faenza con il bracciale clessidra, una rivisitazione dell’orologio da polso che verrà realizzato dall’azienda artigiana NOI GIOIELLI. Per gli istituti superiori ha vinto invece la SEDIAMACA, una Chaise longue pieghevole realizzata da Margherita Banchi del Liceo Artistico di Grosseto e il cui prototipo verrà realizzato da Manifatture Rossi, Laura De Cesare. Assegnato ex-aequo al Liceo Artistico di Pisa e Cascina (sede di Pisa) e al Liceo Artistico di Forlì il Premio come Miglior Istituto Superiore ad orientamento Artistico e Progettuale.

La cerimonia di premiazione si è svolta nei giorni scorsi, alla presenza dell’assessore alle Attività produttive, lavoro e formazione della Regione Toscana Gianfranco Simoncini e del professor Giuseppe Furlanis (Presidente CNAM /Consiglio Nazionale per l’Alta Formazione Artistica e Musicale Ministero dell’Università e della Ricerca).

L’edizione di quest’anno ha visto 13 aziende confrontarsi con 536 progetti, provenienti da 7 università ( 5 italiane e 2 europee) e 18 istituti secondari. Tema del concorso di quest’anno edra “la natura domestica”.

Scenari di Innovazione“, promosso dalla Regione Toscana, in collaborazione con Confartigianato Imprese Toscana e CNA Toscana, realizzato da Artex, Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, nasce e si sviluppa con l’obiettivo di favorire l’innovazione delle produzioni artistiche e tradizionali toscane attraverso l’incontro tra scuola ed impresa e grazie alla ricostruzione di un rapporto costante tra sorgenti culturali e tessuti produttivi locali. Il progetto-concorso si muove su due grandi tematiche: da un lato il recupero dell’antico rapporto tra sorgenti culturali territoriali – licei artistici, Università e Accademia di Belle Arti – e il tessuto produttivo toscano. Dall’altro lato, la necessità di stimolare le produzioni toscane per renderle competitive e congruenti con quelle che sono le richieste dei mercati di riferimento.

Fonte: www.intoscana.it