Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

“Controradio ha saputo accompagnare e far crescere il progetto Rock Contest, qualificandolo su scala nazionale, perché ha sempre assicurato la qualità delle proposte e al contempo ha individuato relazioni e collaborazioni preziose con il mondo della discografia indipendente” ha affermato stamani l’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti, presente alla conferenza stampa al Teatro del Sale nel corso della quale è stato illustrato il programma 2011, dedicato alla memoria di Ernesto De Pascale (nella foto a sinistra, ndr) dagli organizzatori di Controradio e dal nuovo partner Audioglobe (distributore di etichette indipendenti). Con loro anche l’assessore alle politiche giovanili Cristina Giachi del Comune di Firenze, storico partner istituzionale dell’evento musicale.

“La musica è per i giovani uno strumento espressivo privilegiato, che consente loro di raccontare le emozioni e dirci come vedono il mondo che li circonda. Anche attraverso iniziative come Rock Contest, la Regione intende sottolineare la necessità primaria che la cultura sia parte attiva del processo di cambiamento in atto, dimostrando di saperlo interpretare senza pregiudizi”. L’assessore Scaletti ha infine sottolineato la decisione di intervenire per la prima volta, in occasione dell’edizione 2011 della manifestazione, con un contributo regionale di 16mila euro, per testimoniare concretamente l’attenzione e l’apprezzamento per l’ormai ventennale lavoro che Controradio dedica ai giovani emergenti.

Anche quest’anno il bando ha scelto a livello nazionale i 36 concorrenti che parteciperanno alle selezioni che inizieranno il prossimo 13 ottobre al Glue di viale Manfredo Fanti a Firenze; e che, se vincitori, potranno partecipare alle importanti iniziative che il Rock Contest garantisce per promuovere, accompagnare le giovani band e i giovani artisti per un confronto ravvicinato con il mondo professionale. “Per ora dunque un grande in bocca al lupo ai concorrenti – conclude Scaletti – e complimenti a tutti coloro che collaborano alla realizzazione del Rock Contest per la costanza, la passione e la pazienza che mettono nel loro lavoro, e che ne hanno fatto un evento così rilevante”.

A sottolineare quanto pesa Rock Contest nel panorama musicale nazionale, è stato presentato un appello nazionale a favore della manifestazione firmato da una serie rilevante di autori, gruppi e interpreti: nell’ordine Subsonica, Pero Pelù (presente alla conferenza stampa con un video messaggio da New York dove sta ultimando il nuovo lavoro dei Litfiba, tra poco sul mercato), Bandabardò, Baustelle, Verdena, Casinò Royale, 99 Posse, Irene Grandi, Roy Paci, Cristina Donà, Manuel Agnelli & Afterhours, Marlene Kuntz, Cisco (ex Modena City Ramblers), Brunori Sas.

Comunicato stampa di Dario Rossi, Toscana notizie