Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

storia_vampiri_011Nella splendida cornice del Cassero Senese, nel centro storico della città, i tredici ragazzi che compongono la compagnia hanno messo in scena la loro terza rappresentazione, prima all’aperto, alla quale non potevamo mancare.

Il progetto nasce da una collaborazione tra il comune di Grosseto, la Rama (compagnia di trasporti) che ha contribuito al nome del progetto, ed La Limonaia che ha curato la direzione artistica della rappresentazione. Erano presenti l’assessore alla cultura e sociale e vice sindaco, Lucia Matergi, e la coordinatrice Maria Cristina Angeli che da vere madrine hanno parlato con grande commozione e trasporto del rapporto speciale instaurato con i ragazzi.

Questa iniziativa prende il nome dal teatro itinerante parigino e si avvale dei testi del National theatre di Londra, che sotto l’attenta guida e parole chiave, Gioco, Divertimento, Lavoro ed Impegno, hanno preso vita nel suggestivo scenario adibito alla prima rappresentazione esterna della giovane compagnia.

I Ragazzi che hanno riassunto con grande simpatia il loro rapporto come ‘Bello’ si apprestano, in seguito all’uscita del nuovo bando del comune di Grosseto, ad un piccolo rimpasto per arrivare alla tanto sperata autonomia di gestione che l’assessore e gli ideatori sperano per loro.

Non possiamo fare altro che augurare un buon lavoro, ed assicurare che anche l’anno prossimo torneremo a vedere questi giovani talenti e i loro progressi.
Il viaggio continua

Lascia un commento