Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

La Regione Toscana, nell’ambito di Giovanisì, con il bando Toscanaincontemporanea2022 intende finanziare progetti che promuovano la produzione, la conoscenza e la diffusione della creatività contemporanea nel campo delle arti visive. I progetti devono essere promossi da enti pubblici, università, istituti scolastici, centri di ricerca, accademie, associazioni, fondazioni e altri soggetti che operino in ambito culturale nel territorio toscano.

Il bando è finalizzato al sostegno di manifestazioni di arte contemporanea di rilievo regionale, nazionale ed internazionale, al consolidamento e sviluppo dei sistemi locali, alla promozione di giovani artisti. Saranno infatti sostenute le proposte d’arte contemporanea che coinvolgano giovani artisti fino a 39 anni sia italiani che stranieri, che operano in Toscana, al fine di incrementare la partecipazione del pubblico, soprattutto dei più giovani. Il contributo regionale previsto è al massimo di 15.000 euro.

Chi può partecipare

I progetti possono essere presentati da: enti pubblici, università, istituti scolastici, centri di ricerca, accademie, associazioni, fondazioni e altri soggetti che operino in ambito culturale senza fine di lucro nel territorio toscano.

Il contributo massimo previsto è 15.000 euro ed è prevista una premialità di punteggio per i progetti che coinvolgano giovani professionalità artistiche e talenti emergenti (fino a 39 anni, posseduti al momento della presentazione del progetto).

Sono ammissibili i progetti culturali che promuovono i linguaggi propri delle arti visive contemporanee. Un’attenzione particolare è rivolta alle azioni progettuali tese a qualificare quelle sedi, istituzioni e luoghi nei quali la Regione abbia già investito, dove siano stati costituiti importanti archivi di artisti o dove esista una stabile attività di ricerca e si svolgano iniziative riconosciute a livello regionale, nazionale e internazionale.

Come fare la domanda

La domanda deve essere compilata utilizzando l’apposito modulo (Allegato B), e inviata, corredata della documentazione prevista all’articolo 7 del bando.

E’ possibile inviare la domanda tramite:

Per i soggetti pubblici

  • protocollo interoperabile, per le amministrazioni pubbliche attive sul sistema InterPRO.
  • posta certificata all’indirizzo regionetoscana@postacert.toscana.it (per le amministrazioni pubbliche toscane non attive sul sistema InterPRO)

Per i soggetti privati

  • Apaci : selezionando come Ente Pubblico destinatario “Regione Toscana Giunta” (solo per i soggetti privati che al 28/02/2021 si erano già registrati alla piattaforma).
  • propria casella di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo PEC istituzionale di “Regione Toscana”: regionetoscana@postacert.toscana.it

Da chi è finanziato

Il bando è finanziato con risorse regionali.

Documentazione

BandoAllegati (Decreto n.6455 del 04-04-2022)

Info

Settore Patrimonio culturale, museale e documentario. Siti Unesco. Arte contemporanea di Regione Toscana
Vai alla pagina dedicata sul sito di Regione Toscana

toscanaincontemporanea@regione.toscana.it

Ufficio Giovanisì – Regione Toscana
Numero verde 800 098 719
info@giovanisi.it