Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

In attivazione

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, concede un cofinanziamento regionale ai soggetti ospitanti privati (es. Imprese) che attivano tirocini non curriculari con giovani tra i 18 e i 29 anni.
Il cofinanziamento regionale è a copertura parziale del rimborso spese dovuto al tirocinante, fino ad un massimo di 300 euro mensili (500 euro mensili in caso di tirocinanti disabili e persone svantaggiate).
Il contributo è concesso per tirocini non curriculari svolti in Regione Toscana da giovani NEET (inoccupati/disoccupati), tra i 18 e i 29 anni, residenti o domiciliati sul territorio regionale, in possesso del Patto di Attivazione della Garanzia Giovani finalizzato all’attivazione di tirocini in corso di validità e presa in carico da un CPI della Toscana.

Il  bando sarò attivo nei prossimi mesi (per informazioni, consulta gli elementi essenziali del bando – Delibera n.877 del 13-07-2020).