Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove un bando di Servizio Civile Regionale da svolgersi all’interno delle Procure di Massa e Lucca rivolto a 20 giovani tra i 18 e i 29 anni.

I progetti, nell’ambito della sicurezza nelle cave e nelle aziende del settore del marmo nel distretto Apuo-versiliese, avranno una durata di 8 mesi e prevedono un contributo mensile per i giovani di 433,80 euro.

Chi può partecipare

Possono presentare la propria candidatura i giovani tra i 18 e i 29 anni che, alla data di presentazione della domanda:

  • siano regolarmente residenti o domiciliati in Toscana per motivi di studio propri o per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori;
  • siano disoccupati, inattivi;
  • siano in possesso di idoneità fisica;
  • non abbiano riportato condanna penale anche
    non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo.

Può fare domanda chi sta frequentando un corso di studi di qualunque tipologia.

 

Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda coloro che abbiano già svolto o stiano svolgendo il Servizio Civile (regionale o nazionale) o che abbiano avuto nell’ultimo anno e per almeno sei mesi rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo con l’ente che realizza il progetto.

 

 

 

Come fare la domanda

La domanda, alla quale deve essere allegato il proprio curriculum vitae (datato e firmato), deve essere presentata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto attraverso la piattaforma online, tramite due modalità:

  • collegandosi alla piattaforma online tramite carta sanitaria elettronica rilasciata da Regione Toscana (CNS) attiva e un lettore smart card;
  • accedendo alla piattaforma online senza carta sanitaria e seguendo le istruzioni per la compilazione (NB: in questo caso è necessario allegare alla domanda copia fronte retro di un documento di identità in corso di validità).

I giovani potranno presentare una sola domanda su questo bando, per uno solo dei progetti indicati nell’elenco (allegato A), che prevedono:

  • 8 posti nella Procura di Lucca
  • 12 posti nella Procura di Massa

E’ possibile candidarsi, anche sugli altri due bandi di Servizio Civile Regionale (attivi anch’essi fino alle ore 14 del 25/07/2020) presentando, allo stesso modo, una sola domanda per uno (ed uno solo) dei progetti finanziati, su:

Una volta scaduto il bando, i giovani devono rivolgersi direttamente all’ente titolare del progetto prescelto per informazioni sulla tempistica delle selezioni e sui risultati delle stesse.
Nel caso la domanda venga presentata su ciascuno dei tre bandi e si risulti selezionati per tutti, sarà necessario scegliere un solo progetto a cui partecipare, scegliendo tra quelli per cui ci si è candidati.

Da chi è finanziato

ll bando è finanziato da risorse del POR FSE 2014-2020.

Documentazione

BandoAllegati (Decreto n.8804 del 10-06-2020)Istruzioni per la Compilazione Online Domanda Servizio Civile

Info

Settore innovazione sociale di Regione Toscana
Tel. 0554384632 – 0554383383 – 0554384633 – 0554383415 – 0554385147
serviziocivile@regione.toscana.it
Vai alla pagina dedicata sul sito Regione Toscana

Ufficio Giovanisì – Regione Toscana
Numero verde 800 098 719
info@giovanisi.it

Per assistenza tecnica alla compilazione della domanda di candidatura:
Sistema Informativo Sanitario e Socio-Sanitario e Sistema informativo Sociale della Regione Toscana – Servizio Helpdesk
800 558 080 (lunedì-sabato 8-18)
helpsis@regione.toscana.it