Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

La Regione Toscana, nell’ambito di Giovanisì, promuove un bando per sostenere gli enti del Terzo Settore nella realizzazione di progetti finalizzati a valorizzare il protagonismo giovanile, sia prevedendo percorsi di crescita e qualificazione di giovani già inseriti nelle organizzazioni, sia promuovendo il coinvolgimento delle nuove generazioni esterne al mondo associativo, anche attraverso la partecipazione attiva nelle fasi di ideazione e realizzazione delle attività. Questo bando, gestito da Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana), intende promuovere l’incontro tra i giovani e il mondo dell’associazionismo e diffondere esperienze di cittadinanza attiva.

Con il bando, verranno finanziati almeno 58 progetti, di cui 52 in tutto il territorio regionale (per un contributo massimo di 5.000 euro) e 6 riservati alle sole Delegazioni territoriali Cesvot di Firenze, Siena, Arezzo e Grosseto (per un contributo massimo di 20.000 euro).

Saranno, inoltre, valorizzati i progetti volti a programmare azioni a sostegno della fase post-emergenziale legata alla pandemia Covid19, che il Terzo Settore si troverà ad affrontare nei prossimi mesi.

Chi può partecipare

Possono presentare i progetti gli enti iscritti ai registri regionali delle organizzazioni di volontariato, delle associazioni di promozione sociale e le Onlus della Toscana (ad esclusione delle cooperative sociali e degli enti soci del Cesvot).

Per presentare i progetti, gli enti devono essere costituiti in un Gruppo proponente, composto da:

  • almeno due Enti (per progetti finanziati con un contributo massimo di 5.000 euro su tutto il territorio regionale);
  • tre Enti (per progetti finanziati con un contributo massimo di 20.000 euro solo per le Delegazioni territoriali Cesvot di Firenze, Arezzo, Siena e Grosseto).

Tutti gli enti facenti parte del Gruppo proponente devono avere sede legale nella stessa Delegazione territoriale del Cesvot.

È possibile presentare un solo progetto.

Saranno valorizzati i progetti volti a programmare azioni a sostegno della fase post-emergenziale legata alla pandemia Covid19.

Come fare la domanda

Per partecipare al bando è necessario accedere, sul sito del Cesvot, all’area riservata MyCesvot con le credenziali dell’Ente. Una volta effettuato l’accesso, l’Ente dovrà compilare e inviare il formulario online.

Nel caso l’Ente non abbia mai avuto accesso all’area riservata e non disponga quindi delle credenziali di accesso, deve effettuare la registrazione nell’area riservata MyCesvot, accedendo con il profilo utente “Ente”.

La documentazione necessaria per partecipare al bando e presentare i progetti è pubblicata nell’area riservata MyCesvot.

NB. Il formulario deve essere compilato ed inviato entro il 23 settembre 2020 (ore 13.00). L’Ente capofila ha tempo però fino al 30 settembre 2020 (ore 13.00) per scannerizzare l’ultima parte del formulario “Sottoscrizione del formulario”, corredata da tutte le firme previste ed inviarla tramite l’area riservata del Cesvot.

Da chi è finanziato

Il bando è finanziato con risorse ministeriali e con risorse della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Documentazione

Bando

Info

Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana)
Settore Formazione, Progettazione e Servizi territoriali

Tel. 055 271731
formazione.territorio@cesvot.it
vai alla pagina dedicata sul sito di Cesvot

Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze
(per la Delegazione Cesvot di Firenze)

Tel. 055 5384591
solidarieta@fondazionecrfirenze.it

Fondazione Monte dei Paschi di Siena
(per la Delegazione Cesvot di Arezzo, Siena e Grosseto)

Tel 0577 246029
dai@fondazionemps.it

Ufficio Giovanisì – Regione Toscana
Numero verde 800 098 719
info@giovanisi.it