Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

In attivazione

La Regione Toscana, nell’ambito del Progetto Giovanisì, promuove un bando di Servizio Civile Regionale rivolto a 220 giovani nelle Botteghe della Salute (BdS), il servizio nato per consentire ai cittadini, soprattutto alle fasce più deboli della popolazione come anziani e disabili, che vivono in luoghi di maggior disagio (zone montane, isole e periferie delle grandi città), di accedere con più facilità alla rete di servizi pubblici.

Il bando si rivolge ai giovani tra i 18 e i 29 anni, non occupati o inattivi, regolarmente residenti o domiciliati in Toscana (per motivi di studio propri o per motivi di studio o lavoro di almeno uno dei genitori) e in possesso degli altri requisiti previsti dal bando.
I progetti avranno una durata di 12 mesi con un contributo mensile per il giovane di 433,80 euro. Sarà possibile candidarsi ad uno solo dei progetti presenti all’interno di questo elenco.

Il bando sarà attivo dal 20 febbraio fino alle ore 14 del 20 marzo 2020. (Decreto n.1269 del 23-01-2020)