Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove un bando rivolto agli organismi di ricerca (Università, Enti di ricerca pubblici o Istituti di istruzione universitaria ad ordinamento speciale), con sede in Toscana, per il finanziamento di assegni di ricerca (del valore di 30.000 euro lordi annui e durata 24 mesi), che saranno rivolti successivamente a giovani laureati fino a 35 anni.

I progetti di ricerca, da realizzarsi in collaborazione con imprese, operatori della filiera culturale e creativa regionale e altri soggetti privati, dovranno riguardare gli ambiti individuati dalla Smart Specialization Strategy Regionale o uno dei temi di specifico interesse indicati dal bando (Intelligenza artificiale e Big Data, Progettazione territoriale e rigenerazione urbana a base culturale, Promozione della lettura, Conservazione e valorizzazione di archivi fotografici), e avranno la finalità di sostenere la qualificazione dei profili professionali dei giovani studiosi e ricercatori attraverso attività di ricerca che permettano loro di integrare le conoscenze apprese in ambito accademico con nuove competenze applicative da acquisire in specifici contesti di esperienza.

Chi può partecipare

Possono presentare domanda, in partenariato con imprese, operatori della filiera culturale e creativa regionale e altri soggetti privati (cooperative, associazioni e fondazioni riconosciute):

  • le Università statali pubbliche con sede in Toscana;
  • gli Istituti di istruzione universitaria ad ordinamento speciale con sede in Toscana;
  • gli Enti pubblici di ricerca con sede in Toscana.

E’ possibile presentare singoli progetti di ricerca a concorrenza del numero massimo di assegni finanziabili (art. 4 e 5.2 del bando).

Gli assegni di ricerca finanziati, saranno successivamente rivolti ai giovani laureati:

  • titolari di laurea specialistica o di laurea vecchio ordinamento;
  • fino a 35 anni di età (alla data di presentazione della domanda di partecipazione al bando di selezione emesso dagli organismi di ricerca).

 

Come fare la domanda

La domanda deve essere presentata esclusivamente online, attraverso il Formulario di presentazione dei progetti FSE, dopo aver effettuato la registrazione al Sistema Informativo, al quale è possibile accedere attraverso:

NB. Le richieste di nuove registrazioni al Sistema Informativo devono essere presentate con almeno 10 giorni di anticipo rispetto alla scadenza del bando, in modo che ci siano i tempi necessari a garantire l’espletamento della procedura.

 

 

Alla domanda online deve essere allegata, in formato pdf, la documentazione indicata all’art.8 del bando.

E’ necessario presentare una domanda di finanziamento per ciascun progetto di ricerca.

Da chi è finanziato

Il bando è finanziato a valere sul FSC (Fondo di Sviluppo e Coesione).

Documentazione

Decreto n. 4440 del 16-03-2021Bando (Decreto n.4440 del 16-03-2021)Allegato A - Domanda di finanziamento (Decreto n. 2331 del 15-2-2021)Scheda di progetto (Allegato B - editabile)Dichiarazione cofinanziamento (Allegato C - editabile)Dichiarazione sostitutiva (Allegato D - editabile)Ambiti e temi (allegato E)Elenco OFCR (Allegato F)Istruzioni per la compilazione della domanda online

Graduatoria

Graduatoria entro settembre 2021

Info

Settore Diritto allo studio universitario e sostegno alla ricerca della Regione Toscana
settore.dsu_ricerca@regione.toscana.it 

Vai alla pagina dedicata sul sito di Regione Toscana, dove sono consultabili anche le FAQ.

Assistenza tecnica alla procedura online
Numero verde 800 688 306

Ufficio Giovanisì – Regione Toscana
Numero verde 800 098 719
info@giovanisi.it