Studio e formazione

Percorsi post diploma, approvata la nuova programmazione triennale

Pubblicato da ggambacciani il 21 Maggio 2019

Rafforzare i sistemi dei poli tecnico-professionali e dell’offerta formativa post diploma, Ifts e Its, attraverso la costruzione di percorsi ancor più strutturati e diffusi, in grado anche di affrontare la transizione verso l’economia digitale

Questo è l’obiettivo dell’ultima delibera per la programmazione territoriale triennale dell’istruzione e della formazione tecnica superiore, sia Ifts che Its, nonché dei Ptp (i poli tecnico-professionali) che si prefigge di rafforzare l’iter post diploma per gli studenti toscani. Tra le azioni messe in campo, una campagna di sensibilizzazione e informazione rivolta agli studenti delle superiori che dia anche notizia delle molte possibilità di laboratori esistenti presso le aziende.  La programmazione appena approvata, relativa al triennio 2019-21, rientra nelle strategie 4.0 della Regione, le misure relative alla formazione post diploma si inseriscono nell’ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani. 

Più in generale, l’azione fa parte delle iniziative rivolte al rafforzamento del post diploma finanziate in massima parte con il Fondo sociale europeo 2014-2020 di 34 milioni di euro che prevedono lo sviluppo delle alleanze formative tra scuola e mondo del lavoro fino all’alta formazione. Da oltre un decennio la Regione Toscana indirizza le sue politiche di intervento al rafforzamento della concertazione tra territorio, mondo del lavoro, aziende ed imprese, ricerca scientifica e tecnologia, sistema della formazione professionale e dell’istruzione tecnica superiore.

Secondo il monitoraggio Miur svolto ogni anno da Indire, per quanto riguarda gli Its, vi è un tasso medio di occupazione dell’80 per cento. Si tratta di una percentuale decisamente alta che conferma l’efficacia di questa misura, che si concretizza, come anche per Ifts e Ptp, per filiere produttive.

 

Comunicato stampa di Toscana Notizie

Pubblicato il 21 Maggio 2019