Studio e formazione

Voucher per dottorati di ricerca all’estero 2018/2019
Bando attivo fino al 15 novembre 2018

Pubblicato da ggambacciani il 13 agosto 2018

Un voucher per agevolare l’accesso a dottorati da realizzarsi all’estero, al fine di migliorare le competenze professionali dei laureati toscani under 35. È con questa finalità che la Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove l’Avviso pubblico per la concessione di voucher a copertura totale o parziale delle spese di iscrizione e di soggiorno per percorsi di alta formazione all’estero (a.a. 2018/2019) da parte di giovani laureati.

Con il voucher, la Regione Toscana agevola l’accesso all’istruzione terziaria, incrementa le opportunità di mobilità verso i Paesi esteri a fini formativi e professionali, nonché favorisce l’occupabilità dei giovani laureati toscani.

Il bando, attivo fino al 15 novembre 2018, è finanziato con il POR FSE 2014/2020.

CHI PUÒ FARE DOMANDA

I requisiti per richiedere il voucher per dottorati di ricerca all’estero sono:

  • età fino a 35 anni;
  • titolo di studio (laurea, laurea specialistica/magistrale, laurea vecchio ordinamento);
  • residenza in Toscana alla data del 30 giugno 2018;
  • avere un ISEE in corso di validità non superiore a 100.000 euro;
  • aver ottenuto alla data di presentazione della domanda l’ammissione incondizionata al dottorato prescelto ed essere in possesso di idonea lettera di ammissione dell’Università;
  • non aver fruito del voucher alta formazione all’estero relativo ai bandi precedenti (vedi Decreto n. 7393 del 29/07/2016 e Decreto n.11147 21/7/2017)

DOTTORATI FINANZIABILI

I dottorati di ricerca sono da intendersi come attività finalizzate ad acquisire una corretta metodologia di ricerca scientifica e le competenze necessarie per esercitare attività professionali di elevatissimo livello. È ammissibile richiedere il voucher per la partecipazione a dottorati di ricerca realizzati esclusivamente all’estero da Istituzioni universitarie o equivalenti straniere.
Il percorso deve inoltre essere continuativo e full time ed essere finalizzato a innalzare i livelli di competenza, partecipazione e successo formativo nell’istruzione post lauream, sostenere e promuovere l’inserimento lavorativo in realtà produttive e di ricerca qualificate nonché promuovere la crescita professionale ed i percorsi di carriera.

Il dottorato per il quale si richiede il voucher deve essere realizzato in un Paese estero da:

  • Università pubblica di Stato estero o riconosciuta da autorità competente dello Stato estero;
  • Istituto di ricerca di Stato estero pubblico o privato riconosciuto da autorità competente dello Stato estero e da questa abilitato per il rilascio del titolo di “dottore di ricerca”.

Inoltre, al momento della presentazione della domanda, il dottorato può risultare:

  • da iniziare: in tale caso l’avvio del corso deve essere previsto entro il 30 aprile 2019;
  • iniziato: in tale caso le attività formative non devono essere iniziate prima del 1 luglio 2018.

La conclusione del dottorato, incluso l’esame finale per il rilascio del titolo, deve avvenire entro il 30 aprile 2022.

IMPORTO DEL VOUCHER E SPESE AMMISSIBILI

L’importo massimo del voucher che può essere richiesto è di 20.000 euro.

Il voucher rimborsa, parzialmente o totalmente:
1. le spese di iscrizione per la frequenza al dottorato;
2. le spese per la fideiussione
3. le spese accessorie di viaggi*
4. le spese accessorie di soggiorno*

*Le spese accessorie di viaggio e per il soggiorno sono calcolate con riferimento al paese estero di svolgimento del corso, nonché alla durata del percorso formativo espresso in giorni (vedi allegato G ).

MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande devono essere compilate e presentate al settore “Diritto allo Studio e Sostegno alla ricerca” della Regione Toscana, entro il 15 novembre 2018, tramite una procedura on line, selezionando “Presentazione Formulario on-line per Interventi individuali” tra le funzioni per il cittadino.
Per presentare domanda, è necessario utilizzare la propria carta sanitaria toscana o la carta nazionale dei servizi abilitata ed essere in possesso di un lettore smart card oppure utilizzando SPID  (Sistema Pubblico di identità digitale).

Una volta compilato il formulario, il richiedente deve allegare (in formato zip) i documenti compilati, firmati e scannerizzati (vedi art. 6 dell’Avviso pubblico), utilizzando sempre lo stesso sistema online e applicando la marca da bollo dal valore di 16 euro.

DOCUMENTAZIONE

Decreto n.12660 del 26-07-2018
Avviso pubblico

Allegati per la presentazione della domanda:
Domanda di finanziamento – allegato A
Sezione valutativa – allegato B
Piano finanziario – allegato C
Atto unilaterale di impegno – allegato D
Modello lettera accettazione/iscrizione al corso – allegato E (da compilare e sottoscrivere a cura dell’Università)
Calcolo spese accessorie di viaggio e soggiorno – allegato G
Schema fideussione – Allegato H

Allegati tecnici:
Classifiche World Ranking University 2018, suddivise per settori:
Art and Humanitie – F1
Engineering & Tecnology – F2
Life Sciences & Medicine  – F3
Natural Sciences – F4
Social Sciences & Management – F5

INFORMAZIONI

Settore Diritto allo studio universitario e sostegno alla ricerca della Regione Toscana
altaformazioneuniversitaria@regione.toscana.it
Per problemi tecnici connessi alla procedura di presentazione on line:
numero verde 800 688 306

Ufficio Giovanisì – Regione Toscana
info@giovanisi.it
numero verde 800 098 719

 


Striscia-loghi-FSE

Pubblicato il 13 agosto 2018