Lavoro

Borse di mobilità professionale in Europa
Bando attivo fino al 31/12/2020

Pubblicato da giovanisi il 13 novembre 2017

La Regione Toscana attiva borse individuali di mobilità professionale per svolgere un’esperienza lavorativa o di tirocinio in un Paese dell’Unione Europea o dell’EFTA (Norvegia, Islanda, Svizzera e Liechtenstein) diverso da quello di residenza. Il bando è attivo fino al 31/12/2020 ed è finanziato con risorse del POR FSE 2014/2020.

Gli obiettivi principali di questo intervento sono l’accrescimento delle competenze professionali tramite la mobilità professionale europea e una migliore qualità e efficacia dei servizi per il lavoro, anche attraverso la rete EURES (EURopean Employment Services – Servizi europei per l’impiego).

La promozione dell’occupazione giovanile, tramite la mobilità professionale, si inserisce nell’ambito di Giovanisì.

DESTINATARI E REQUISITI

Per accedere a questa opportunità è necessario:

  • essere disoccupato (ai sensi del d.lgs. 150/2015) o inattivo (es. studente);
  • aver compiuto 18 anni;
  • essere cittadino dell’Unione Europea residente in Toscana;
  • essere in possesso del contratto o della lettera di impegno alla stipula del datore di lavoro.

Il contratto o la lettera di impegno devono riferirsi ad un’offerta di lavoro/apprendistato/tirocinio in un paese dell’Unione Europea o dell’EFTA diverso da quello di residenza e devono avere una durata non inferiore a tre mesi.

IMPORTO DELLA BORSA E SPESE AMMISSIBILI

La borsa di mobilità professionale ha un importo massimo di 5.000 euro e comprende:

  • borsa di inserimento lavorativo, fino ad un massimo di sei mesi, differenziata per tipologia di contratto (500 euro mensili in caso di contratto di lavoro/apprendistato oppure 750 euro mensili in caso di contratto/convenzione di tirocinio);
  • spese di viaggio A/R da e verso il paese dell’Unione Europea o EFTA diverso da quello di residenza dove si svolge il contratto di lavoro/tirocinio/apprendistato, per un importo massimo di 500 euro;
  • spese di iscrizione per la frequenza di un eventuale corso di lingue o corso di formazione in Italia o nel paese Ue o EFTA dove si svolge il contratto di lavoro/tirocinio/apprendistato, per un importo massimo di 1.500 euro.

MODALITA’ PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di finanziamento devono essere presentate entro il 31/12/2020, secondo le seguenti modalità:

  • Apaci , tramite tessera sanitaria attivata oppure previa registrazione (credenziali utente e password) in qualità di Cittadino, selezionando come Ente Pubblico destinatario“Regione Toscana Giunta”;
  • tramite pec all’indirizzo regionetoscana@postacert.toscana.it

DOCUMENTAZIONE

Decreto n.11428 del 28/07/2017
Avviso pubblico

 

INFORMAZIONI

Settore Lavoro della Regione Toscana
Tel. 055 4383097 (lunedì, mercoledì e venerdì, 10.00 – 13.00)
borseeures@regione.toscana.it
Vai alla pagina dedicata sul sito di Regione Toscana

Ufficio Giovanisì – Regione Toscana
800 098 719
info@giovanisi.it

Centri per l’impiego della Regione Toscana
Vai alla pagina dedicata sul sito di Regione Toscana

 


 

striscia loghi giovanisì-eures

 

Pubblicato il 13 novembre 2017