Servizio civile

Servizio Civile regionale: bando per la selezione di 35 giovani da impiegare nel progetto di interesse regionale “Educazione al rispetto della legalità”

Pubblicato da giovanisi il 28 maggio 2014

È attivo un bando per la selezione di 35 giovani da avviare al Servizio Civile regionale nel progetto di servizio civile di interesse regionale “Educazione al rispetto della legalità” al quale hanno aderito con propri documenti operativi la Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Firenze e le Procure della Repubblica di Firenze, Pistoia e Prato.

Nel dettaglio:

  • 5 giovani per la Procura generale della repubblica presso la Corte di Appello di Firenze
    Titolo: ‘Sicurezza sui luoghi di lavoro Area Vasta Centro
    Scadenza 9 giugno 2014
    Per info bando, modalità e contatti: www.giustizia.toscana.it
  • 5 giovani per la Procura della Repubblica di Pistoia
    Titolo: ‘Educazione al rispetto della legalità
    Scadenza 9 giugno 2014
    Per info bando, modalità e contatti: www.procura.pistoia.giustizia.it
  • 15 giovani per la Procura della Repubblica di Prato
    Titolo: ‘Iniziative per il ripristino della legalità nei luoghi di lavoro
    Scadenza 9 giugno 2014
    Per info bando, modalità e contatti: www.giustizia.toscana.it
  • 10 giovani per la Procura della Repubblica di Firenze
    Titolo: ‘Contrasto alle situazioni di illegalità nei luoghi di lavoro
    Per info bando, modalità e contatti: www.giustizia.toscana.it
    Scadenza 9 giugno 2014

 

Possono partecipare alla selezione dei suddetti bandi tutte le persone, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda:
– siano in età compresa fra diciotto e trenta anni;
– siano residenti in Toscana o ivi domiciliati per motivi di studio o di lavoro, proprio o di uno dei genitori;
– siano in possesso di idoneità fisica;
– non abbiano riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente la detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata (di cui al D. Lgs. N. 77 del 5/4/02).

Sono altresì ammesse tutte le persone diversamente abili residenti in Toscana o ivi domiciliati per motivi di studio o di lavoro, proprio o di uno dei genitori, in età compresa tra diciotto e trentacinque anni.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:
a) già prestano o abbiano svolto attività di servizio civile nazionale o regionale in Toscana o in altra regione in qualità di volontari, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
b) abbiano in corso o abbiano avuto con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo.

– La durata del servizio è di dodici mesi.
– Ai volontari in servizio civile spetta un assegno mensile pari a 433,80 euro.

  • Per consultare la documentazione, clicca QUI

Per informazioni:
Regione Toscana
Direzione Generale Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale
Settore Politiche di welfare regionale, per la famiglia e cultura della legalità
Via di Novoli, 26 – 50127 Firenze
tel. 055/4385147 – 0554384208 – 055/4383421 – fax 055/4385103 serviziocivile@regione.toscana.it

La domanda di partecipazione a questo bando non è incompatibile con quella per il bando di Servizio Civile Regionale (ordinario).
Ciò vuol dire che se un giovane che ha fatto domanda ad una delle procure suddette non risulterà ammesso al relativo progetto di servizio civile, potrà in ogni caso presentare domanda al Bando di Servizio Regionale (ordinario) che sarà aperto ai giovani nei prossimi mesi.

 

Pubblicato il 28 maggio 2014