Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

La Commissione Europea, nell’Anno europeo dei giovani, crea “Youth Voices Platform” piattaforma per raccogliere le loro voci.

Grazie alla piattaforma vocale le e i giovani d’Europa potranno, infatti, registrare un vocale di qualche minuto per raccontare l’Europa che immaginano e che vogliono per il futuro, facendo arrivare le loro idee direttamente alla Commissione europea.

La piattaforma, a cui si può accedere in doppia modalità (immersiva e di accessibilità) e che è disponibile in tutte e 24 le lingue ufficiali dell’Unione europea, si presenta alle e agli utenti con 9 sezioni tematiche a cui accedere per condividere le proprie idee:

  • VALORI EUROPEI
    Per comunicare la propria idea sull’importanza dei valori europei fondamentali, quali il rispetto della dignità umana e i diritti umani, la libertà, la democrazia, l’uguaglianza e lo stato di diritto.
  • ARTE E CULTURA
    Per sapere se i giovani hanno beneficiato di alcune delle opportunità offerte dai settori creativi e culturali, condividendo esperienze, opinioni e speranze su arte e cultura.
  • DIGITALIZZAZIONE
    Per esprimere le proprie idee sul futuro della digitalizzazione ed esporre quale potrebbe essere l’impatto delle tecnologie digitali sulle nostre vite.
  • ISTRUZIONE E MOBILITÀ AI FINI DELL’APPRENDIMENTO
    Per condividere le proprie idee sulle opportunità di istruzione e apprendimento in Europa, ad esempio sui programmi di studio all’estero, formazione professionale e apprendimento online.
  • OCCUPAZIONE
    Per parlare del futuro del lavoro e delle opportunità di carriera per i giovani. In merito alle opportunità di occupazione e formazione nell’Unione Europea.
  • AMBIENTE ED ECOLOGIA
    Per esprimere le proprie idee sulle attività e sulle politiche climatiche in Europa. Esponendo cosa si pensa della cosiddetta “carbon neutrality” o di altri obiettivi ambientali in Europa.
  • SALUTE, BENESSERE E SPORT
    Per comunicare le proprie idea riguardo il benessere fisico e mentale, la futura capacità di intervento in caso di malattie e minacce di emergenze sanitarie, le politiche sanitarie europee e altri aspetti dell’assistenza sanitaria individuale e pubblica.
  • INCLUSIONE
    Per condividere la propria opinione sulla creazione di società prive di qualsiasi tipo di discriminazione (che si tratti di etnia, genere, LGBTQA+, rifugiati, persone con disabilità o provenienti da contesti socioeconomici diversi).
  • I GIOVANI E IL MONDO
    Per esprimere la propria opinione su partnership e dialogo con il resto del mondo, inclusi i viaggi negli altri paesi dell’UE, il volontariato o il lavoro all’estero.

Nel corso dell’anno i contributi saranno ascoltati e saranno create iniziative per darvi risalto e per connettere le giovani generazioni a quanto l’Unione europea fa per loro.
Infine, il 6 dicembre 2022 si terrà a Bruxelles, al Parlamento europeo, l’evento di chiusura dell’Anno Europeo dei Giovani, a partire dal quale i contributi raccolti saranno usati per costruire il futuro della società europea.

A chi è rivolto
Tutte le giovani e tutti i giovani d’Europa sono invitati a usare la nuova piattaforma per registrare un proprio messaggio.

Come partecipare
Ciascuno può condividere la propria riflessione, la propria idea o il proprio contributo nella lingua che preferisce: i contributi saranno sottotitolati in inglese, così da essere accessibili a tutti.

Per informazioni
– consultare la piattaforma “Youth Voices Platform

 

Fonte: Europedirect.comune.fi.it