Blog Giovanisì - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Fare impresa

“Premio Pontremoli” rivolto ai giovani agricoltori toscani

Pubblicato da giovanisi il 5 Luglio 2019

Il 15 settembre 2019 è il termine ultimo per concorrere al “Premio Pontremoli – Giovani per l’agricoltura di presidio”, indetto da Cia Toscana Nord, in collaborazione con Slow Food Toscana e con il patrocinio del Comune di Pontremoli e della Strategia Nazionale Aree Interne della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’iniziativa si rivolge alle aziende agricole iscritte alle Camere di Commercio della Toscana e condotte da giovani agricoltori che operano in contesti di particolare svantaggio, isolamento geografico e sociale, difficoltà oggettive e che ciononostante si ostinano a praticare le colture agricole e l’allevamento animale e con essi la cultura della terra, della biodiversità, del paesaggio e dell’ambiente apportando benefici economici, ambientali ed etici alle comunità della montagna e delle aree interne della Toscana.

Il concorso prevede 4 sezioni dedicate ai giovani agricoltori:

  • Premio Difesa della Biodiversità
  • Premio Agricoltura biologica
  • Premio Imprenditoria femminile
  • Premio Eccellenze agroalimentari

A queste si aggiunge un Premio Speciale rivolto al miglior articolo giornalistico, libro, foto o video prodotti anche al di fuori dalla Toscana:

  • Premio Speciale La Cultura della Montagna in immagini e parole

A chi è rivolto
Il concorso si rivolge, nello specifico, ai giovani agricoltori toscani che operano in aree e condizioni svantaggiate.

Come partecipare
La partecipazione è gratuita. Per candidarsi è necessario inviare una domanda di partecipazione, redatta dal candidato e firmata, all’indirizzo:

  • Confederazione italiana agricoltori, via Generale Tellini n. 20, 54027, Pontremoli (MS)

Quando
Le candidature dovranno pervenire entro il 15 settembre 2019.

Per informazioni

  • consultare la pagina dedicata
  • consultare il bando, scaricabile in formato pdf al seguente link

 

Fonte: Cia Toscana

Pubblicato il 5 Luglio 2019

Lascia un commento