Blog Giovanisì - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Europa, Eventi

Una Sessione del Parlamento Europeo dei Giovani a Pisa

Pubblicato da marasanti01 il 20 dicembre 2018

Si terrà a Pisa il prossimo marzo, dal 22 al 24, la Sessione Regionale del Parlamento Europeo dei Giovani. L’Associazione European Youth Parliament (EYP), fondata a Fontainebleau nel 1987, si pone come obiettivo principale il coinvolgimento dei giovani nella vita istituzionale della nostra società. Dal 2004 EYP è un programma della Fondazione tedesca Schwarzkopf Stiftung “Junges Europa” con sede a Berlino. EYP coinvolge nelle proprie attività a livello nazionale ed europeo oltre 30.000 studenti di 40 paesi in più di 500 eventi ogni anno.

L’Associazione Parlamento Europeo Giovani (PEG), costituita il 28 marzo 1994 a Milano, promuove la dimensione e l’identità europea nelle università e nelle scuole secondarie superiori italiane. La sede dell’Associazione è a Roma in Viale Trastevere 76, presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Direzione dello Studente. Il PEG è uno dei 40 Comitati Nazionali che compongono lo European Youth Parliament. Le attività del Parlamento Europeo Giovani sono riconosciute dal Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca come iniziative scolastiche rivolte alla valorizzazione delle eccellenze.

Il progetto
Il PEG incoraggia lo sviluppo di una forma mentis indipendente tramite dibattiti sui grandi temi sociali e politici, che permettono ai giovani partecipanti di confrontarsi fra loro e di esprimere le loro idee utilizzando l’inglese facilitandoli così nell’acquisizione di abilità necessarie per la loro futura vita professionale. Dalla sua inaugurazione, molte decine di migliaia di giovani hanno partecipato a sessioni regionali, nazionali e internazionali, hanno stretto amicizia e sono entrati in contatto con persone provenienti da paesi e nazioni di tutta Europa, dal Portogallo alla Russia, da Cipro all’Islanda. Oggi EYP è una delle più estese piattaforme di dibattito politico, di incontro culturale, di educazione civico-giuridica e per lo scambio di idee fra i giovani di tutta Europa.

L’ obiettivo generale del progetto è quello di fornire agli studenti liceali occasioni di studio e dibattito e confronto face-to-face su temi di carattere europeo. Il Parlamento Europeo Giovani rappresenta un progetto educativo apartitico e indipendente, che provvede alla formazione dei giovani cittadini europei. In un periodo pre-elettorale siamo convinti che dibattito e informazione siano particolarmente importanti per coinvolgere sempre più i giovani nel dibattito democratico europeo.

Per raggiungere questo obiettivo generale, il PEG si pone l’obiettivo specifico di organizzare ogni anno almeno tre Selezioni Nazionali ed una rete capillare di eventi minori, che consistono in lavori preliminari di dibattito e discussione, seguiti da simulazioni di sedute parlamentari tenute interamente in lingua inglese. In seguito allo svolgimento degli eventi tenuti in territorio nazionale, delegati meritevoli saranno poi invitati a Sessioni e Forum Internazionali organizzati in tutto il Continente dai Comitati Nazionali di EYP.

I fini generali e specifici delle nostre iniziative sono correlati al conseguimento di determinati obiettivi sul territorio: l’apertura dei nostri eventi al maggior numero possibile di studenti e spettatori, l’inclusione di attori locali e di esperti nel dibattito tramite Panel Sessions e la costruzione di rapporti positivi e proficui con le Istituzioni scolastiche, universitarie e amministrative del territorio locale. Confidiamo pertanto che le iniziative organizzate attorno alla campagna “Parlamento Europeo dei Giovani per una scelta consapevole #stavoltavoto” saranno   senza dubbio occasione di scambio e promozione a livello locale e regionale delle tematiche europee da noi affrontate.

Ogni sostenitore pubblico e privato di questa iniziativa avrà quindi pieno diritto di essere nominato ufficialmente Finanziatore Istituzionale o Sostenitore della nostra Associazione sia nella documentazione nazionale (internet, radio, stampa) che in quella internazionale.

Il Parlamento Europeo Giovani è aperto a tutte le università ed alle scuole superiori di secondo grado italiane. Le sue attività vogliono essere rivolte a tutti gli studenti delle scuole superiori senza distinzioni di reddito, pertanto l’Associazione si è sempre impegnata a contenere il più possibile i costi di partecipazione. Per questo motivo, dunque, lavoriamo al fine di instaurare rapporti di fiducia e di sostegno con sponsor privati e pubblici i quali mettono a disposizione dell’Associazione sia aiuti finanziari che materiali(concessione di locali in cui svolgere i lavori dell’Assemblea Generale, alloggi, trasporti, etc.) o che patrocinano i nostri eventi.

Gli studenti partecipanti (delegati) sono suddivisi in commissioni, che hanno le denominazioni tipiche del vero Parlamento europeo (politiche sociali, politiche economiche, per la salvaguardia dell’ambiente, ecc.). Le commissioni, coadiuvate da un facilitatore, discutono ed analizzano in tema di attualità, per poi stilare una Risoluzione parlamentare. Le risoluzioni, stilate in inglese, vengono poi discusse nella fase ultima e ufficiale della Sessione che è l’Assemblea Generale, una simulazione di una seduta del Parlamento Europeo. Caratteristica di questo nuovo format sarà quella di promuovere incontri e scambi con le istituzioni scolastiche del territorio (superiori di primo e secondo grado) al fine di informare e sensibilizzare maggiormente i giovani, incrementando la loro conoscenza dell’Europa e delle sue Istituzioni. L’ Assemblea Generale sarà inoltre aperta a visitatori non partecipanti ai dibattiti, con la speranza che sempre più scuole, aziende e singoli si interessino alle nostre iniziative. Ogni Selezione Nazionale è sempre affiancata da una decisa campagna pubblicitaria ed informativa (radio, tv, cartellonistica) a livello locale.

La strategia di intervento, che passa dalle attività di cui sopra, produrrà i seguenti risultati:

  • attesi sensibilizzazione giovanile incentrata su tematiche di carattere europeo;
  • aumento delle capacità di dibattito multilinguistico;
  • preparazione approfondita su temi specifici di attualità; aumento delle capacità di confronto costruttivo;
  • partecipazione delle istituzioni scolastiche ed universitarie locali;
  • costruzione di un network al fine di avvicinare i giovani del territorio alle istituzioni locali ed europee;
  • occasione di selezione di studenti locali meritevoli per partecipare ad iniziative del network internazionale dello European Youth Parliament.

L’evento a Pisa a Marzo 2019
Pisa è stata scelta come location candidata per ospitare una Selezione Regionale del Parlamento Europeo dei Giovani Italia. Un evento che raccoglierà, per un periodo di 3 giorni, oltre 60 giovani studenti provenienti da scuole di tutta la Toscana per dibattere sulle sfide più rilevanti per l’Europa di domani.

I destinatari dell’iniziativa sono gli studenti provenienti da scuole secondarie di secondo grado che hanno partecipato al processo di pre-selezione per le nostre iniziative nazionali ma che non hanno totalizzato un punteggio sufficiente per rientrarvi, in aggiunta a scuole della regione che non hanno mai partecipato a sessioni del PEG prima d’ora, chiamate su invito. A questo gruppo di studenti va ad aggiungersi uno staff di circa venti studenti provenienti da tutta l’Europa che si occuperà dell’organizzazione dell’evento, di curare l’output mediatico e pubblicitario, di coordinare tutti gli aspetti accademici e di coordinare e facilitare il dibattito fra i partecipanti.

Gli obiettivi specifici dell’iniziativa rientrano nell’ottica di includere ed incoraggiare il dibattito sui temi più importanti del dibattito democratico europeo, di incoraggiare il mutuo rispetto, le capacità di lavoro di squadra e di migliorare le proprie capacità di espressione ed interazione in lingua inglese. In un periodo pre-elettorale siamo convinti che la partecipazione di giovani studenti ai nostri eventi avrà senz’altro un effetto moltiplicatore nell’inclusione del maggior numero possibile di cittadini nel dibattito.

Dal punto di vista territoriale, questo evento mira a migliorare e consolidare i rapporti esistenti con il territorio cittadino ed a crearne di nuovi. Il PEG infatti si impegna ad organizzare almeno un evento ogni anno nel territorio regionale. Da molti anni infatti, l’Associazione è stata presente nella Regione Toscana, territorio in cui ha costruito un ottimo rapporto con decine di istituzioni scolastiche e con molti altri attori pubblici e privati, tra questi la Scuola Superiore Sant’Anna e il Comune di Pontedera e Volterra.

Il programma dell’evento
La Sessione avrà luogo dal 22 al 24 Marzo a Pisa. Lo staff dell’associazione si riunirà il pomeriggio di venerdì 22 marzo per favorire la preparazione accademica dei due giorni successivi, insieme agli aspetti organizzativi e mediatici.

Agli studenti sarà chiesto di arrivare sul luogo il sabato mattina, per dare inizio alle attività. Sabato sarà la giornata dedicata al “Team building” e al “Committee work”, mentre la domenica sarà dedicata alla General Assembly e quindi al dibattito vero e proprio.

Tutta la sessione si svolgerà nel centro di Pisa, sfruttando varie locations vicine tra loro e sarà possibile spostarsi a piedi. I luoghi da noi individuati sono l’Hostel Pisa per il pernottamento e le attività del venerdì mentre la Scuola Superiore Sant’Anna ci ospiterà per le attività del sabato e della domenica.

Per informazioni sul progetto

  • inviare un mail alla Segreteria del Parlamento Europeo Giovani: peg@eypitaly.org
  • contattare Liam McCourt, Consigliere direttivo responsabile dell’iniziativa, chiamando il numero 348 6031872, o scrivendo una mail a liam.mccourt@eypitaly.org
  • contattare i project manager dell’evento, scrivendo una una mail a regionalsessionpisa@gmail.com
  • contattare la project manager Mara Santi, chiamando il numero 366 3541536, o scrivendo una mail a mara.santi98@gmail.com
  • contattare la project manager Giulia Giaganini, chiamando il numero 338 8638690, o scrivendo una mail a dudaninini@gmail.com

 

Pubblicato il 20 dicembre 2018

Lascia un commento