Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

Racconta Firenze città universitaria con un videoUn’attività in atto da oltre 13 anni con gli Istituti della Garfagnana per avvicinare i giovani agli innumerevoli aspetti e interpretazioni del linguaggio filmico e suggerire agli insegnanti indicazioni e nuove piste di lavoro

Dal 2002 l’Unione Comuni Garfagnana realizza con continuità e ricadute positive nel mondo della scuola un progetto di educazione al linguaggio cinematografico a cui partecipano tutti gli Istituti Scolastici della Garfagnana, con cui  annualmente viene pianificato un ampio programma di iniziative e percorsi didattici incentrati sul cinema, offrendo a insegnanti e allievi un supporto didattico culturale e uno spazio di riflessione e approfondimento.

Il progetto, giunto alla sua XIV edizione,  interessa l’intero territorio della Garfagnana  e comprende i Comuni di Camporgiano, Careggine, Castelnuovo Garfagnana, Castiglione Garfagnana, Fosciandora, Gallicano, Fabbriche di Vergemoli, Minucciano, Molazzana, Piazza al Serchio, Pieve Fosciana, San Romano Garfagnana, Sillano -Giuncugnano, Vagli Sotto, Villa Collemandina. Le scuole protagoniste sono l’Istituto Superiore d’Istruzione Garfagnana  con i suoi circa 1050  studenti e gli Istituti Comprensivi di Camporgiano, Gallicano, Castelnuovo Garfagnana, Castiglione Garfagnana e Piazza al Serchio per un totale di circa 2130 ragazzi, le quali vengono invitate a partecipare alle proiezioni presso le due sale cinematografiche presenti in Garfagnana,  quella di Pieve Fosciana “Cinema Olimpia” e l’altra a Castelnuovo Garfagnana  “Cinema Eden”.

Gli alunni vengono avvicinati al cinema esplorando, insieme ai qualificati esperti del settore dell’ Associazione Cineforum Cinit Ezechiele 25, 17 di Lucca, l’aspetto fondamentale del  linguaggio audiovisivo per diventare spettatori più consapevoli di ciò vedono, in una società in cui l’immagine sta sempre più assumendo una centralità nella comunicazione e nell’acquisizione di forme di conoscenza. I film vengono  di volta in volta proposti dagli studenti e dagli insegnanti  secondo percorsi  sull’attualità, la storia e la cultura affrontati  in ambito scolastico e il percorso proposto prevede anche la conoscenza di figure di particolare rilievo, registi, attori, sceneggiatori che hanno segnato la storia del Cinema Italiano.

In particolare nell’anno scolastico 2015/2016 il programma è stato finanziato dalla Mediateca Regionale Toscana nell’ambito del progetto  Lanterne Magiche  il cui intento è offrire  un servizio per l’alfabetizzazione e l’educazione al linguaggio cinematografico ad insegnati e alunni di ogni ordine e grado. Viene coordinato dalla Fondazione Sistema Toscana, in accordo con FICE Toscana per la Regione Toscana. Per dare l’opportunità di partecipare anche agli studenti di tutte le scuole l’Unione Comuni rimborsa le spese di trasporto grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca e coordina e promuove l’iniziativa per il territorio competente attraverso il proprio Ufficio Scuola e Cultura (info: tel. 0583 644908 – email:patrizia.pieroni@ucgarfagnana.lu.it).

“L’Unione Comuni Garfagnana rappresenta per le scuole del territorio il punto di riferimento per la promozione, la gestione ed il coordinamento di vari progetti e iniziative finalizzate al potenziamento dell’offerta formativa, alla prevenzione della dispersione scolastica, all’integrazione scuola territorio, alla realizzazione di servizi ed opportunità per studenti ed insegnanti, come nella recente iniziativa formativa “Educarsi alla relazione” sui corretti stili di vita nei giovanissimi” – afferma il Presidente Paolo Fantoni – “In questo si inserisce anche il  presente progetto che prosegue un’attività in atto da oltre 13 anni con le scuole della Garfagnana per promuovere all’interno delle Istituzioni scolastiche il cinema di qualità e avvicinare i giovani agli innumerevoli aspetti e interpretazioni del linguaggio filmico, suggerendo agli insegnanti indicazioni e piste di lavoro, perché intorno alla visione dei film si sviluppino percorsi formativi mirati ed efficaci e affinché l’uso del film nella scuola diventi uno strumento conoscitivo e un linguaggio da integrare agli altri nel normale svolgimento dei programmi curricolari”.

 

Fonte: www.ucgarfagnana.lu.it

Lascia un commento