Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

Ritorna L’ Alfabeto delle nuove professioni con la lettera I di INFORMATICA LIBERA mercoledì 25 febbraio dalle 18.30 a Informagiovani Firenze. Sarà ospite l’associazione Libera Informatica che promuove il software libero e il riuso dei computer, spesso prematuramente destinati allo smaltimento.

Si parlerà di software libero, come e perché usarlo, com’è nata l’associazione e, per capire di cosa si tratta, ci sarà anche un breve laboratorio con dimostrazioni.

“Libera Informatica organizza e realizza progetti nel campo educativo, ambientale, ecologico, per promuovere il riuso dei computer usati destinati altrimenti allo smaltimento, utilizzando esclusivamente software libero.
Attività di questo tipo sono molto diffuse in tutta Italia e nel mondo, dato il grande impatto che un computer ha sull’ambiente in termini di energia, materie prime impiegate e costi di smaltimento.
Libera Informatica si occupa della diffusione del software libero e del riuso di computer in vari modi: con corsi sul sistema operativo GNU/Linux e il software libero, con progetti per le scuole e fornendo assistenza a tutte le persone interessate.”

L’alfabeto delle nuove professioni è un ciclo di incontri sulle nuove modalità di approccio al mondo del lavoro, del fare rete e avviare progetti.
L’Informagiovani del Comune di Firenze ospita associazioni giovanili, start up e realtà interessanti sul territorio fiorentino che presentano le loro attività e rispondono alle domande su come mettere su un’impresa o avviare un progetto.

L’incontro è gratuito, ma è gradita la prenotazione alla mail infogiov@comune.fi.it
L’Informagiovani Firenze è in Vicolo Santa Maria Maggiore, 1

Per informazioni:
infogiov@comune.fi.it
– tel. 055218310

Lascia un commento