Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

Il pomeriggio di sabato 20 dicembre gli operatori di Campi Base allestiranno un piccolo punto informativo e un dj set, nello spazio della Pro loco di Campi Bisenzio (FI) in Piazza Fra Ristoro.
Campi Base è uno dei 17 progetti vincitori del Bando sperimentale rivolto ai NEET (i giovani dai 18 ai 29 anni che non studiano e non lavorano) finanziato dalla Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì), patrocinato dal Comune di Campi Bisenzio.

Campi base propone ai giovani che non studiano e non lavorano percorsi di ricerca lavoro e formazione e mette a disposizione: Operatori di strada nel Comune di Campi Bisenzio, Sportelli informativi, Incontri formativi.

Il progetto “Campi base” si propone di sperimentare un modello innovativo d’intercettazione e presa in carico personalizzata dei giovani NEET, attraverso un’azione di sistema che si sviluppa a partire da una rete di sportelli già presente sul territorio di Campi Bisenzio. Ha come finalità il potenziamento e lo sviluppo della rete del progetto TOC (Talenti Occupazione) promossa dal Camune di Campi Bisenzio, attraverso la sperimentazione di interventi integrati e la messa a punto di strategie di comunicazione comuni per promuovere l’autonomia e la formazione professionale dei giovani sul territorio.

 La scelta di sperimentare il modello d’intervento in un territorio di riferimento circoscritto (Campi Bisenzio) si motiva con le condizioni favorevoli per la buona riuscita della sperimentazione: una fonte rete territoriale già esistente e il supporto e il cofinanziamento già nella fase di ideazione dell’Ente Pubblico di riferimento, nell’ottica di sostenibilità futura dell’intervento e l’estensione anche in altri territori.

 Il progetto propone un modello d’intervento in grado di intercettare e accompagnare i giovani NEET con un servizio di accoglienza a soglia zero che grazie anche alla metodologia del lavoro di strada, vada a intercettare l’utenza nei luoghi di ritrovo, per informarla, consigliarla, stimolarla ad accedere ai passi successivi e accompagnarla ai Servizi per il Lavoro e ai Centri per l’Impiego.

Una risposta su "Giovanisì Neet: Campi Base in piazza!"

  1. mariaguastaferro ha detto:

    Abito proprio a campi e non lavoro ne studio. Cerco un lavoro che possa finalmente sostenerci perchè non si può più vivere così. .senza fare nulla!!

Lascia un commento