Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani
Blog

Giovedì 13 novembre si è svolto, presso la libreria “Libri Liberi” di Firenze, l’incontro pop-up “Un lavoro così dovrebbero proprio inventarlo! Parliamo di… Lavoro e scuola”, organizzato da Giovanisì Factory Firenze all’interno delle proprie iniziative previste dal bando sperimentale “Giovanisì Factory” di Regione Toscana, con la collaborazione dell’associazione partner “Nuovamente”, e le associazioni AIDAIDAI, Pillole di Parole.
L’Associazione Libri Liberi – Vittorio Rossi è l’associazione capofila che, assieme ad altre associazioni partner (C.R.E.T.E.The Breeding GroundNuovaMenteZeta SocialTeatrOsferaAnnA), ha vinto il bando sperimentale di Giovanisì – Regione Toscana per la “Giovanisì Factory” nella provincia di Firenze.

Chiara Mininni, la responsabile di Giovanisì Factory Firenze, ha introdotto l’evento e spiegato brevemente qual è l’intento del progetto: quello cioè di essere contenitore di eventi e attività sul territorio che promuovano in modo originale, ricreativo e innovativo il progetto Giovanisì della Regione Toscana.
“Il focus principale di questo evento – spiega Chiara _ è quello di affrontare il tema dei giovani e l’auto-impresa, facendoci aiutare da chi ha già cominciato un percorso professionale in autonomia, per poter parlare insieme di come può nascere un’idea in questo senso, come può crescere, quali sono gli ostacoli, le difficoltà per attuarla, quali aiuti possiamo ricevere”.

Qui si è inserita l’esperienza di Enrico Rialti ed Enrica Panizzi, entrambi dell’associazione “Nuovamente”, che, insieme a Laura Spinelli e Laura Fantacci dell’AID, hanno raccontato il loro percorso per diventare tutor dell’apprendimento.

“In realtà è una cosa nata quasi per caso – ci racconta Enrico, – mi sono avvicinato alle difficoltà di apprendimento per via di un mio carissimo amico non vedente, poi da lì ho cominciato a interessarmi dei disturbi specifici dell’apprendimento, di cui all’epoca non parlava quasi nessuno. E’ così che ho conosciuto l’AID, e poi Enrica”.
“Io invece sono partita da un percorso completamente diverso – prosegue Enrica, – perché mi sono laureata in Storia dell’Arte. Poi però ho cominciato a dare ripetizioni a una ragazza affetta da una dislessia grave, e dovevo informarmi su come poterla aiutare! Per questo sono venuta allo sportello organizzato dall’AID”.
E’ così che sono nati i primi corsi estivi per aiutare i ragazzi affetti da DSA, quindi l’impegno nelle scuole, l’organizzazione di convegni a livello nazionale di sensibilizzazione sull’argomento e su tematiche relative al benessere scolastico.

Certo, il lavoro è molto intenso e difficile, tanto che qualcuno dal pubblico domanda come riescano a fare tutto.
“Beh, basta non dormire! – risponde scherzosamente Enrico, – No, in realtà quello che ci vuole è solo tanta, tanta passione. Io mi lamento spesso perché ho troppi impegni, ma la verità è che mi piace moltissimo quello che faccio”.

E quando un’altra partecipante chiede quali potrebbero essere i mezzi per provare a intraprendere un percorso simile, interviene nuovamente Chiara, che illustra brevemente quali siano le aree di intervento di Giovanisì – Toscana – in particolare TirociniServizio Civile e Fare Impresa – e invita chiunque sia interessato a consultare il sito www.giovanisi.it o a recarsi presso l’infopoint Giovanisì del Palazzo Giovane, in
Vicolo Santa Maria Maggiore 1.

Giovanisì Factory Firenze
referente: Chiara Mininni
mailfactory.firenze@giovanisi.it
indirizzo: c/o LibriLiberi, via San Gallo 21/25 r 50129 Firenze
www.giovanisi.it/giovanisi-factory

Giovanisì  è il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei  giovani partito a giugno 2011. E’ strutturato in 6 macroaree: Tirocini, Casa, Servizio civile, Fare impresa, Lavoro e Studio e Formazione. I destinatari diretti e indiretti sono i giovani dai 18 ai 40 anni. Da maggio 2014 le opportunità del progetto  Giovanisì sono state affiancate dalla Garanzia Giovani. www.giovanisi.it

Le Giovanisì Factory sono contenitori di eventi e attività sul territorio che  promuovono in modo originale, ricreativo e innovativo il progetto Giovanisì della Regione Toscana.  
Le Giovanisì Factory sono anche dei corners informativi sulle attività organizzate sul proprio territorio e sulle  azioni del  progetto regionale per l’autonomia dei giovani. www.giovanisi.it/giovanisi-factory

Lascia un commento