Tirocini

Tirocini

 Tirocini non curriculari

Tirocini non curriculari Giovanisì La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, concede ai soggetti ospitanti privati un contributo di 300 euro (rispetto ai 500 previsti per legge) nel caso in cui attivino tirocini non curriculari con giovani tra i 18 e i 29 anni compiuti, in possesso di determinati requisiti.
A partire dal 15 dicembre 2016 sono attive delle modifiche all’Avviso pubblico (approvato con Decreto n.12614 del 21-11-2016 ).
– L’avviso pubblico è attivo fino ad esaurimento fondi.
– Per maggiori informazioni, vai alla pagina dedicata

Le novità in arrivo
A partire dall’8 febbraio 2017, la procedura per la richiesta del cofinanziamento regionale per i tirocini non curriculari sarà digitalizzata. Le aziende interessate dovranno presentare la domanda di ammissione a contributo esclusivamente mediante l’applicativo “Tirocini on line”.

Ammissibilità rimborsi e contributi assunzione:

 

 Praticantati retribuiti

Praticantati Giovanisì Sei un giovane under 30 e stai per svolgere un praticantato? Puoi presentare, al soggetto ospitante (sia pubblico che privato) che ti ospita, l’opportunità di richiedere alla Regione Toscana un contributo di 300 euro, nel caso in cui decida di retribuirti di almeno 500 euro lordi mensili. Questa misura è promossa nell’ambito del progetto Giovanisì ed è attiva fino ad esaurimento fondi.

Per maggiori informazioni, vai alla pagina dedicata

 

tirocini curriculari retribuiti

BANNER-CURRICULARISe sei un giovane studente universitario dai 18 ai 32 anni (non compiuti) e stai per svolgere un tirocinio curriculare nell’ambito del tuo percorso universitario puoi usufruire dell’opportunità Tirocini Curriculari retribuiti di Giovanisì. La Regione Toscana contribuisce alla copertura (parziale o totale, 300 o 500 euro) del rimborso spese forfettario corrisposto da enti ed aziende pubbliche e private.

Avviso attivo fino al 30 settembre 2017 – vai alla pagina dedicata

 



Trio per giovanisÌ

Trio per Giovanisi