La Toscana che Suona – le tappe 2011

La Toscana che suonaLa Toscana che Suona è il progetto della Fondazione Arezzo Wave Italia finanziato dalla Regione Toscana che promuove lo sviluppo del settore musicale del territorio, connettendo band emergenti e artisti con gli operatori della filiera e mettendo a loro disposizione strumenti e opportunità concrete di formazione, professionalizzazione e visibilità.

Un progetto fatto di tappe concrete e opportunità reali, pensato per coloro che ritengono che la musica non sia solo un hobby ma possa diventare un vero lavoro, laddove siano presenti da un lato il merito e il talento delle giovani band emergenti e dall’altro le strutture professionali come quelle che la Regione, le Province e la Fondazione Arezzo Wave Italia sono in grado di reperire e offrire.

Le fasi di attuazione, riferite all’anno 2011, sono tre e sono in corso di svolgimento da febbraio 2011:
1) La rete: il network, sia“fisico” (mappatura) che “virtuale” (portale online) è lo strumento scelto per interconnettere giovani musicisti e band con i professionisti e gli esperti dell’intera filiera musicale (etichette, studi di registrazione, festival, etc).
2) La valorizzazione artistica: nei mesi di marzo e aprile 2011 si sono tenute le selezioni dal vivo in cui la FAWI, grazie alle sue strutture e competenze, ha selezionato le 10 migliori band delle 10 Province toscane. Le band si esibiranno il 10 e 11 giugno in occasione del 25’ compleanno di Arezzo Wave.
3) La storicizzazione e diffusione in Italia e all’estero, attraverso la pubblicazione e la diffusione della guida Toscana Music Office 2011, fotografia di una Toscana inedita, giovane e pulsante di energie e della compilation “La Toscana che Suona” con i brani delle 10 band e video delle esibizioni live.

Il progetto La Toscana che suona si inserisce nel progetto regionale Giovanisì: il target dei giovani viene preso in considerazione sotto lo stesso punto di vista, quello che li vede protagonisti e non pubblico passivo.

Attraverso La Toscana che Suona, la Toscana si candida ad essere una “terra di opportunità” per il futuro dei giovani con occasioni concrete e di qualità.