Studio e formazione

Istituti Tecnici e Professionali (ITP)
Bando rivolto agli ITP per il miglioramento dell’offerta formativa, attivo fino al 31 luglio 2018

Pubblicato da ggambacciani il 7 giugno 2018

La Regione Toscana, nell’ambito di Giovanisì, finanzia progetti per il miglioramento dell’offerta formativa degli Istituti Tecnici e Professionali (ITP), per migliorare l’aderenza al mercato del lavoro dei sistemi di istruzione e formazione e favorire così l’inserimento professionale dei giovani studenti iscritti.

Il bando, attivo fino al 31 luglio 2018 e finanziato con risorse del Por Fse 2014/2020, ha infatti l’obiettivo di sostenere la collaborazione tra Istituti Tecnici e Professionali, imprese e organismi formativi al fine di promuovere interventi organici e incisivi che puntino a qualificare l’offerta di istruzione e formazione tecnica e professionale, migliorando non solo l’aderenza al mercato del lavoro dei sistemi dell’istruzione e della formazione ma anche attraverso l’acquisizione da parte dei giovani di competenze trasversali, sia in ambito gestionale che relazionale.

Chi può presentare domanda

I progetti devono essere presentati ed attuati da una associazione temporanea di scopo (ATS), costituita o da costituire a finanziamento approvato, composta obbligatoriamente dai seguenti soggetti, nel numero massimo di cinque (dal conteggio sono escluse le scuole):

  • almeno due Istituti di Istruzione Tecnica e/o Professionale, statali o paritari, di cui uno in qualità di capofila;
  • almeno una impresa, che non ha finalità formativa, iscritta nel registro presso le Camere di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato, che abbia almeno una sede operativa in Toscana e il cui ambito di operatività sia coerente con la filiera strategica prescelta;
  • almeno un organismo formativo accreditato ai sensi della DGR 1407/2016 o che si impegna ad accreditarsi entro la data di avvio delle attività.

Sarà inoltre valutata positivamente, all’interno del partenariato:

  • la presenza di un Istituto di Istruzione Professionale che abbia realizzato almeno un percorso IeFP negli ultimi tre anni scolastici;
  • la presenza di un soggetto appartenente ad un Polo Tecnico Professionale con accordo di rete valido e rinnovato;
  • se aventi sede nel territorio regionale e in coerenza con la filiera considerata, la presenza di un Liceo Artistico (statale o paritario), dell’Università, di una Fondazione ITS, di Associazioni di categoria.

Ogni progetto deve obbligatoriamente riferirsi ad una unica filiera produttiva strategica tra quelle individuate dalla Regione con le DGR n. 596/2014 e 449/2015, ovvero: agribusiness – turismo e cultura – sistema moda – meccanica – trasporti, inclusa la nautica e logistica – energia – sanità e chimico-farmaceutica – costruzioni e abitare – Information and Communication Technologies (ICT).

Le attività finanziate saranno rivolte agli studenti degli Istituti scolastici coinvolti.

Termini e modalità di presentazione della domanda

Le proposte progettuali possono essere presentate entro il 31 luglio 2018.

La domanda (e la documentazione allegata prevista dall’avviso all’art. 8) deve essere trasmessa tramite l’applicazione “Formulario di presentazione dei progetti FSE on line” previa registrazione al Sistema Informativo FSE.

Si accede al Sistema Informativo FSE con l’utilizzo di una Carta nazionale dei servizi-CNS attivata (di solito quella presente sulla Tessera Sanitaria della Regione Toscana) oppure con credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Documentazione

Decreto n. 8484 del 24/05/2018
Avviso pubblico

Informazioni

Settore Programmazione formazione strategica e istruzione e formazione tecnica superiore della Regione Toscana
formazionestrategica@regione.toscana.it
vai alla pagina dedicata sul sito di Regione Toscana
Per problemi tecnici, contattare l’assistenza: 800.688306

 


 

striscialoghi

Pubblicato il 7 giugno 2018