Studio e formazione

Percorsi di alta formazione e ricerca-azione
Borse di studio attive per dottorati o laureati

Pubblicato da giovanisi il 28 aprile 2017

Una maggiore integrazione del sistema delle università e dei centri di ricerca toscani con il sistema produttivo regionale è questo l’obiettivo principale dell’Avviso pubblico per l’attivazione di percorsi di alta formazione e ricerca-azione, promosso da Regione Toscana.

Grazie a questo avviso, sono stati finanziati 13 percorsi di alta formazione e ricerca (per un totale di 30 borse di studio) a cui potranno accedere dottorati oppure laureati (sia specialistica che vecchio ordinamento) con almeno un anno di esperienza di lavoro e di ricerca in ambiti disciplinari attinenti al percorso preposto (vedi la graduatoria dei percorsi finanziati).

La borsa di studio copre tutto il periodo di formazione ed equivale ad un importo di 19.200 euro lordi annuali. I percorsi di alta formazione e ricerca-azione finanziati hanno una durata compresa tra i 18 mesi e i 30 mesi e prevedono lo svolgimento anche di una esperienza di formazione all’estero, nonché un periodo di ricerca-azione da svolgersi presso strutture che abbiano la sede operativa in Toscana (come ad esempio, enti di ricerca, poli di innovazione, distretti tecnologici, enti pubblici).

Le borse di studio sono finanziate per il 100% dal POR FSE 2014-2020 e rientrano nell’ambito di Giovanisì.

 

Bandi attivi  (in progress)   

The fourth industrial revolution: Tuscany 4.0 and beyond (Tuscany 4.0) 

Progettazione europea e internazionale in area Scientifica (PURIS)

Progettazione europea e internazionale in area socio-umanistica (ProSU)

Piano di Analisi e Ricerca sulle TECniche Innovative Per Incrementare l’Audience nei Musei (PARTECIPIAM)

Intellectual Property Innovation (IP-INN)

Museum Accountability in European Perspective (MAEP)

 Community Impact Manager(CIM) 

Animazione tecnologica, supporto all’innovazione e scouting di impresa (AISI) 

 

Informazioni

Per maggiori informazioni sui singoli bandi rivolgersi al soggetto promotore

 


 Striscia loghi FSE

Pubblicato il 28 aprile 2017