Eventi

Lunedì 20 a Firenze il concerto gratuito per la Giornata Mondiale del Rifugiato
#WITHREFUGEES con Cosmo - I Ministri - Tre Allegri Ragazzi Morti – Selton – IoSonoUnCane - Marlene Kuntz - Il Teatro degli Orrori – Verano - C+C=Maxigross - Paolo Benvegnù - Piotta - Mau Mau - Sandro Joyeux - General Stratocuster & The Marshals

Pubblicato da giovanisi il 13 giugno 2016

Manifesto 70x100Si chiama #WithRefugees il concerto gratuito che a partire dalle 17.30 di lunedì 20 giugno concluderà alla Visarno Arena la Giornata mondiale del rifugiato 2016, promossa dall’Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati (UNHCR) e alla quale ha dato la sua adesione anche la Regione Toscana.

Sono tre le iniziative in programma a Firenze il 13, 14 e 18 giugno, di avvicinamento alla giornata conclusiva del 20, durante la quale dalle 11 alle 13 presso la sala Pegaso della presidenza della Regione, in Palazzo Strozzi Sacrati in piazza Duomo, si terrà la tavola rotonda “Noi stiamo dalla parte di chi è costretto a fuggire”.

I lavori saranno aperti dal presidente della Regione, Enrico Rossi, e dal delegato per il sud Europa dell’agenzia dell’Unu per i rifugiati, Stephane Jaquemet.

Il confronto avrà per tema “Vie sicure per l’accesso al territorio e percorsi d’integrazione per le persone rifugiate: politiche e strumenti”. Verranno poi presentate esperienze di integrazione, come il progetto che vede protagoniste donne rifugiate che sostengono le pazienti oncologiche dell’ospedale di Ponte a Niccheri e quello che riguarda gli studenti delle scuole che hanno incontrato i rifugiati. Le conclusioni sono affidate a Carlotta Sami, portavoce UNHCR per il Sud Europa.

Alla maratona musicale che inizierà alle 17.30 alla Visarno Arena a Firenze parteciperanno cantautori e gruppi rock, dai Marlene Kuntz, Ministri, Il Teatro degli Orrori, a IoSonoUnCane, Paolo Benvegnù, Piotta, Mau Mau, Selton, a Sandro Joyeux, Verano, C+C=Maxigross, General Stratocuster & The Marshals e ai Cosmo. Il tenore di Harlem Noah Stewart e il compositore inglese Sacha Puttnam si esibiranno in una versione inedita di “You’ll never walk alone”.

Da sempre la musica rappresenta uno strumento di dialogo e incontro tra popoli e culture diverse. Anche per la Giornata Mondiale del Rifugiato 2016, l’UNHCR ha deciso di organizzare un concerto e di puntare sul rock italiano contemporaneo portando sul palco le migliori band del panorama indipendente nazionale.

Il concerto sarà anche l’occasione per ascoltare sia le storie di chi è stato costretto a fuggire a causa di guerre, persecuzioni e violazioni dei diritti umani, sia alcune delle tante esperienze di buona accoglienza e integrazione presenti in tutta Italia.
Ma #WITHREFUGEES vuole essere soprattutto una giornata di festa e di partecipazione, per dare un forte segnale di solidarietà a tutti i rifugiati e anche per ricordare coloro che hanno perso la vita in mare alla ricerca di protezione e sicurezza.

I rifugiati sono oltre 60 milioni in tutto il mondo dove 1 abitante su 122 è oggi un rifugiato, uno sfollato interno o un richiedente asilo. La campagna, che andrà avanti fino al 19 settembre ha l’obiettivo di far conoscere i rifugiati attraverso i loro sogni e le loro speranze.

L’UNHCR ha lanciato anche la petizione#WithRefugees per sensibilizzare tutti i governi rispetto a questa tematica. Per tutte le altre informazioni è possibile visitare il sito www.unhcr.it/withrefugees

 

 

Pubblicato il 13 giugno 2016